Logo
Cosa vedere a Rione Monti: turisti per Roma
20 Set 2015

Cosa vedere a Rione Monti: turisti per Roma

Post by Davide Diana

Andiamo a scoprire cosa vedere a Rione Monti, uno degli angoli più belli e trendy di Roma. Facciamoci un giro tra i luoghi più suggestivi, tra i locali più famosi e tra le viuzze più caratteristiche del quartiere.

 

Continua il nostro viaggio tra i luoghi più belli e i quartieri più caratteristici di roma; dopo aver parlato dell’Eur e delle sue attrattive e del quartiere Ostiense oggi ci facciamo un giro nel centro storico di Roma, a Monti.

Il Rione Monti è uno dei quartieri più belli di tutta Roma; gran parte della sua bellezza deriva dalle sue stradine strette, dai palazzi antichi, delle insegne scolorite di osterie e taverne, dalle sue atmosfere che rimandano ad una Roma dimenticata e da un particolare fascino vintage che abbraccia tutto il rione.

 

Un tempo quartiere popolare, oggi il Rione Monti è meta preferita non solo dai turisti, ma anche dalla gioventù romana che qui si incontra per cenare nei molti locali e trattorie alternativi e alla moda e nei tanti e diversi pub del quartiere.

Ma il fascino di Monti sta soprattutto nella sua storia: il nome “Monti” deriva dalla particolare locazione geografica del quartiere, edificato proprio a cavallo di 3 colli di Roma.

 

Hotel Rione Monti Roma

 

In passato la zona veniva definita con il termine li’ monti, proprio perché situata tra il colle Esquilino, il Viminale e il Quirinale (anche una parte del Celio, se vogliamo dirla tutta).

 

Per questo motivo lo stemma del rione è formato da tre monti verdi su sfondo argentato.

 

Ecco il quartiere Monti

 

 

In epoca romana Monti era un quartiere popolare, densamente popolato.

L’alto tasso di densità demografica ha fatto si che questa parte di Roma diventasse un vero e proprio forziere di testimonianze e ritrovamenti archeologici e non solo; infatti in questo rione della capitale è possibile ammirare una Roma delle origini, una Roma dove il tempo si è fermato a un’epoca che forse solo in qualche vecchio film può rivivere.

Fortuna ha voluto che questo gioiello urbano giungesse relativamente intatto ai giorni nostri (nonostante gli sventramenti che subì nei primi 40 anni di regno d’Italia e nel ventennio fascista).

La storia di questo quartiere è incredibilmente interessante e per questo motivo vi consiglio di darle una letta il prima possibile, anche perché se ci mettessimo a raccontare di tutti gli aneddoti del rione (come dell’inimicizia che c’era con Rione Trastevere) non riusciremmo a parlare del suo lato turistico.

 

Quindi bando alle ciance e andiamo a scoprire cosa vedere a Rione Monti.

 

Rione monti è uno degli angoli più pittoreschi di Roma

 

posti più belli di Roma

Cosa vedere a Rione Monti: le chicche da non perdere

 

Rione Monti è un quartiere di atmosfere e piccoli spazi; alla domanda “Cosa vedere a Rione Monti?” potremmo rispondere che qui ci sono grandi e piccole cose da non perdere, come le strette viuzze pittoresche, o le grandi strade principali come Via Nazionale o Via Cavour che, pur essendo arterie di traffico molto congestionate, sono due tra le strade più belle di Roma.

Anfore Romane

La Stanza delle Anfore all’interno del Museo dei Fori Imperiali, assolutamente da non perdere!

Tuttavia se volessimo trovare un punto di partenza ad un possibile itinerario attraverso il rione, allora sarebbe proprio quello del Museo dei Fori Imperiali, in Via IV Novembre 94.

Il museo è uno dei più belli e interessanti di Roma, una vera e propria sorpresa che non ti aspetti (almeno è stato così per me e mio padre).

Il sito museale sorge sugli antichi e spettacolari Fori Romani; una volta entrati nel museo sarete catapultati nella Roma Imperiale e potrete conoscere la storia di 3 dei 4 fori di Roma, quelli di Traiano, di Augusto e di Nerva.

 

L’ingresso costa 14€ l’integrale e 12€ il ridotto ma, fidatevi, ci sono un sacco di agevolazioni e offerte e quindi pagare il prezzo pieno è praticamente impossibile (io, esibendo l’abbonamento metro e dicendo di abitare a Roma ho pagato soltanto 10€ e per un prezzo così sarebbe un insulto alla cultura non approfittarne).

La storia dei Fori Imperiali è davvero interessante; una volta entrati vi consiglio di entrare nella Stanza delle Anfore, dove sono custodite decine e decine di anfore risalenti all’epoca repubblicana e imperiale.

Dentro la stanza si respira l’odore del tempo e del vino, davvero molto bello! Anche la Torre delle Milizie merita una visita.

Si trova all’esterno del complesso ed è un’edificio che si staglia in modo prepotente sul profilo del rione. Infine passeggiate sulla Via Biberatica, un’antica arteria stradale che passava sopra al foro e sulla quale si affacciavano botteghe e negozi.

 

Camminare su questa strada rialzata di basoli equivale a tornare indietro al tempo dei romani, emozione che si può vivere soltanto in pochi luoghi a Roma. Insomma tutto questo popò di roba per soli 10 Euro!!! Non fatevelo ripetere!!!

 

Via Biberatica a Roma

La Via Biberatica e le sue botteghe

 

San Pietro in Vincoli

San Pietro in Vincoli non è soltanto una chiesa, ma un vero e proprio forziere d’arte e storia.

I tesori storici di Rione Monti non appartengono soltanto all’età classica; sicuramente meritano una visita anche due tra i più importanti luoghi sacri del cattolicesimo, ossia le basiliche di San Giovanni in Laterano e di Santa Maria Maggiore.

Queste incredibili basiliche non solo fungono da simbolo culturale e di identità per il quartiere, ma hanno giocato in passato un importante ruolo storico per lo sviluppo di Monti: se non fosse stato per queste due chiese, tra il Medioevo e l’Ottocento, il rione sarebbe stato abbandonato.

Infatti con il crollo e il deterioramento degli acquedotti costruiti in epoca romana il quartiere rimase a secco di acqua (visto la pendenza e la mancanza di sorgenti) e gli abitanti erano costretti a rifornirsi d’acqua direttamente al Tevere.

 

Inoltre la lontananza dal Vaticano rendeva la zona periferica: la presenza delle basiliche tuttavia fece si che Rione Monti non cadesse in disgrazia e conservasse quella sua importanza religiosa soprattutto per i pellegrini.

Altra chiesa assolutamente da visitare è quella di San Pietro in Vincoli, uno dei luoghi sacri più belli di Roma, dell’Italia e del mondo.

La basilica ha origini antichissime e custodisce incredibili opere d’arte e reliquie: sicuramente da vedere è il Mosè di Michelangelo, una delle opere più belle del grande artista.

La scultura marmorea è perfetta e ricca di particolari: vi verranno i brividi mentre osserverete le vene sul braccio del Mosè.

 

Oltre alla scultura di Michelangelo, San Pietro in Vincoli custodisce anche le sacre catene di San Pietro (chiamate vincula, da qui il nome della basilica) e la tomba di Giulio II, che fu sepolto qui nel 1610, e che è abbellita proprio dal Mosè.

Questa chiesa è ricca di tesori e di storia, qui troverete alcune informazioni e curiosità su San Pietro in Vincoli e sul Mosè di Michelangelo.

Infine concludo il mio itinerario nel relax più completo e prendiamoci una pausa in uno dei parchi più belli di Roma: il Parco di Colle Oppiodal quale potrete godere del Colosseo da una prospettiva totalmente diversa.

 

Le strade più belle di Monti

 

Vie più belle di Roma

La straordinaria cornice di Via Panisperna con Santa Maria Maggiore sullo sfondo.

Punto forte del Rione Monti sono le stradine strette e d’atmosfera; perdersi per queste vie è la vera attrazione numero uno del quartiere.

In queste stradine anche il romano D.O.C. si sente turista. Ecco dunque alcune delle vie più belle del rione:

 

  • Iniziamo da Via Panisperna, una delle più belle in assoluto di Monti. Taglia di netto il quartiere e ha come sfondo la basilica di Santa Maria Maggiore; la via è incorniciata da stupende edere che scendono a cascata dai palazzi e dai fili della luce. Non c’è null’altro di più caratteristico e pittoresco in tutta Roma.
  • Piazza Madonna dei Monti è il cuore del quartiere e il luogo preferito dai giovani per incontrarsi la sera. Al centro della piazza si trova la famosa e omonima fontana del 1595, tristemente nota perché spesso e volentieri incauti turisti ubriachi amano tuffarsi. La piazza è coronata da tantissimi ristoranti e pub.
  • Via Leonina è forse la via migliore dove fare shopping e far man bassa di vestiti vintage. Su questa strada infatti si trovano tanti e piccoli negozietti che vendono vestiti e accessori datati ma che fanno tendenza. Inoltre il sabato e la domenica apre le porte al pubblico il Mercato Urbano di Montiuno spazio dove a tenere banco sono gli immancabili articoli vintage. Se siete amanti del genere dovete per forza farci un salto nel week-end.
  • La Salita dei Borgia è sicuramente la strada più affascinate del quartiere. Si tratta di una ripida scalinata che porta da Via Cavour a San Pietro in Vincoli e che è coperta da una cascata d’edera verde. Sicuramente salirete per forza le scale, se volete vedere il Mosè di Michelangelo.
  • Via dei Neofiti è infine uno spaccato di storia del quartiere, ricca di piccole botteghe e negozietti che vendono street food o gioielli.
Via dei Neofiti

L’inizio di Via dei Neofiti.

 

I locali migliori di Monti:

 

Tra le viuzze troverete molti locali interessanti e accattivanti, se avete fame e volete mangiare eccone alcuni dove poter assaggiare i cibi più diversi:

  • tra i locali dove stuzzicare qualcosa vi consiglio “Officina del Fritto” dove, lo capirete dal nome, a fare la voce grossa sono fritti e fritture. Per chi volesse concedersi una pausa vicino a Piazza Madonna dei Monti allora scegliete “Civico 4“, un risto-pub raffinato e alla moda;
  • Se siete amanti dei cibi mordi e fuggi allora la “Piadineria” fa per voi. Qui troverete un sacco di piadine cariche di ogni ben di dio, secondo la formula dei menù;
  • Infine vi consiglio un pub, un locale notturno davvero particolare: l’Ice Club. L’interno del pub è totalmente fatto di ghiaccio, una volta pagato l’ingresso verrete forniti di mantella termica che vi terrà al caldo nel piccolo pub-igloo. Cocktail e alcolici sono serviti in bicchieri di ghiaccio; il pub è davvero originale, anche se un po’ caro;

 

Mi devo fermare qui!

 

Sono a 1600 parole e potrei continuare per altre 1000 a parlare di cosa vedere a Rione Monti ma non renderei omaggio lo stesso a questo incredibile quartiere.

L’unico modo per assaporare al meglio le atmosfere del rione è quello di andare a visitarlo, sia se siate turisti di passaggio a Roma, sia se siate romani al 100%.

 

Buon viaggio.

 

Un libro, un film una canzone:

 

  • Notte prima degli esami (2006) regia di Fausto Brizzi.

 


Siti utili e fonti:

[schema type=”person” name=”Davide Diana” url=”www.portalemondo.com” street=”via Gino Bonichi n°190″ city=”Rome” state=”RM” country=”IT” email=”portalemondo@gmail.com” ]

Tags: , , ,

2 Comments

Fra febbraio 25, 2018 at 10:47 am - Reply

Articolo veramente ben fatto!

    Davide Diana febbraio 25, 2018 at 4:08 pm - Reply

    Grazie mille 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: