Cosa vedere a Treviri: tra storia e tanto vino

thumbnail

Amate la Germania e siete alla ricerca di una meta alternativa da visitare, lontana dai soliti canoni e dai centri urbani? Allora vi consiglio Treviri (Trier): la più antica città tedesca,  il luogo giusto dove scoprire la vera anima tedesca. Ecco quindi cosa vedere a Treviri.

Treviri è una cittadina tedesca vicina al confine con il Lussemburgo; veglia sonnacchiosa tra i vigneti e i castelli della valle della Mosella (nella Renania-Palatinato) da più di 2000 anni.

 

Conobbe la sua vera grandezza con l’Impero Romano, quando il suo nome era Augusta Treverorum. 

Hotel Treviri

La città divenne di fatto una seconda Roma: nel 239 d.c. Diocleziano, quando divise in 4 l’Impero, la nominò addirittura capitale d’Occidente (insieme a Milano).

Proprio i tesori accumulati in età classica l’hanno portata, nel 1986, ad essere nominata Patrimonio dell’Umanità.

“Treviri è una città che fonde storia e sapori, che aspettate a visitarla?!?!”

cosa vedere a Treviri (Trier)

Cosa vedere a Treviri: tour tra storia e cultura.

La città è il luogo adatto per una bella vacanza all’insegna della cultura e della storia (ma non solo).

Treviri oggi custodisce gelosamente tutte le testimonianze della sua età dell’oro.

Iniziamo il nostro tour tra le cose vedere a Treviri dalla Porta Nigra, un’antica porta di accesso alla città costruita nel II secolo, oggi grande vanto della cittadinanza.

Oggi la Porta Nigra è il luogo adatto per iniziare il tour della città, nonché luogo di ritrovo per eccellenza dei cittadini di Treviri.

Dal monumento parte una strada pedonale che poi attraversa il centro della città e fiancheggia gli storici quartieri medievali.

Per chi ama la storia questo deve essere l’itinerario migliore da seguire.

Inoltre con solo 3€ si può accedere alla struttura e visitarne l’interno.

monumenti di Treviri, Porta Nigra

Ma la città ha molto altro da offrire (per la felicità dell’ente turistico tedesco). Altri edifici tipici della sua storia romana sono le Terme romane e l’Anfiteatro romano.

Anche la Basilica Palatina di Costantino promette di non deludere: fu costruita come sala del trono da Costantino I e oggi è una chiesa evangelica.

Dal punto di vista dei luoghi di culto tappa fondamentale è il Duomo di San Pietro, l’edificio più grande e della città che merita certamente una visita. Anch’esso è patrimonio dell’umanità ed è famoso per il suo Organo a nido di rondine.tesori di Geramnia a Treviri

Ma la storia di Treviri non si ferma solo all’età romana.

Treviri è infatti anche la città che ha dato i natali ad uno dei personaggi più importanti della storia contemporanea: Karl Marx. 

All’interno della casa, in via Brückenstraße 10, si trova un’esposizione permanente sulla sua vita e le sue opere.

Fatta questa rapida introduzione alla storia della città è d’obbligo ora trattare di un altro elemento che rende Treviri accattivante: il vino.

Tour enogastronomici a Treviri: quando il vino è attrazione.

La valle della Mosella è ricca di vigneti che produco dell’ottimo vino bianco dal sapore secco, delicato e leggero, dovuto al tipo di terreno e di uva (il Riesling) e alla modalità di raccolta (la vendemmia è tardiva).

Qui si producono vini dai nomi impronunciabili, il più famoso è l’Elbling, che negli anni si sono inseriti in modo preponderante nel tessuto turistico e culturale non solo di Treviri, ma di tutta la regione.

La città basa gran parte dei suoi introiti derivanti dal turismo proprio sulle visite guidate attraverso le aziende vinicole, dai sentieri enoculturali e dalle degustazioni di vino.

Vini della Germania, valle della Mosella

Non bisogna dimenticarsi che dal 1 al 4 agosto si tiene la Festa del Vino, evento che ogni anno attira sempre più persone e visitatori.

I tour nelle aziende vinicole e i sentieri enoculturali sono esperienze interessanti da fare per chi ama il vino: il primo porta il visitatore proprio nel cuore del processo di vendemmia, dentro le aziende vinicole e attraverso i panorami mozzafiato delle valle.

Il tour costa 40€ e si è assistiti da una guida che spiega passo per passo le varie fasi della produzione di vino.

I sentieri enoculturali, invece, portano il turista a spasso per la città, tra degustazioni di vino e storia, un connubio originale e inedito (di certo le due cose non si aiutano a vicenda… non conosco persone che preparano esami di storia sorseggiando vino rosso o bianco).

Scoprire la Germania partendo da Treviri.

Treviri dista 45 minuti da Lussemburgo e dal suo aeroporto, con il quale è collegato via treno, ed è punto di partenza per innumerevoli tour turistici.

Il più gettonato è: “Patrimoni dell’Unesco“, organizzato da moltissimi tour operator italiani come la Guinness Travelche attraversa una per una le città tedesche incoronate dall’UNESCO, tra cui spicca anche Goslar, famosa per i suoi mercatini natalizi.

Anche itinerari “Tour dei vinisono molto popolari.

Si tratta di romantici itinerari per due, attraverso le regioni vinicole tedesche (oltre alla Mosella ovviamente). Altra opzione sono la crociere sul Reno che risalgono uno dei fiumi più lunghi d’Europa.

Le possibilità offerte da Treviri sono molte: divertimenti per la coppia, tour enogastronomici per scoprire i sapori della Germania e monumenti che faranno la gioia degli appassionati di storia. Quindi cosa a spettate a partire?

Buon viaggio.


Siti utili e fonti su cosa vedere a Treviri:

[schema type=”person” name=”Davide Diana” url=”www.portalemondo.com” city=”Rome” country=”IT” email=”portalemondo@gmail.com” ]

2 thoughts on “Cosa vedere a Treviri: tra storia e tanto vino

Rispondi

Back To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: