10 Cose da fare a Marsiglia in 2 giorni

Ecco la mia personale classifica delle 10 cose da fare a Marsiglia! Scopri quali sono le attività da provare e i luoghi da visitare in due giorni.

Marsiglia è stata la mia prima tappa in Provenza ed è stato il modo migliore per iniziare questa avventura on the road! 😀

Se volete sapere l’itinerario delle mie due settimane in Provenza allora vi rimando all’articolo che ho scritto poco tempo fa. 😀

In questo articolo voglio soffermarmi su cosa fare a Marsiglia in due giorni, ossia il tempo che ho trascorso nella stupenda città francese.

Se invece volete leggere della nostra esperienza di due giorni ad Avignone, allora vi rimando all’articolo che ho scritto.

Non credete che siano pochi due giorni!

in 48 ore si possono fare tantissime cose, ma bisogna sapersi organizzare e soprattutto scegliere le attività che permettono di esplorare Marsiglia al meglio.

Io l’ho fatto, per questo sto scrivendo questo articolo, sperando di darvi dei preziosi consigli su Marsiglia. 😀

Fatemi sapere cosa e pensate di questa lista e non esitate a contattarmi sui miei canali social (questo è il mio Instagram) o lasciare un commento per chiedere maggiori informazioni.

Come sempre prima di iniziare ecco la mia Top & Flop!

Ecco 10 cose da fare a Marsiglia in 2 giorni!

#1 Farsi un aperitivo a Vallons des Auffes

Le Vallons des Auffes è una piccola insenatura che si trova a pochi km dal centro di Marsiglia.

Un tempo qui si trovava un villaggio di pescatori che con il passare degli anni è stato letteralmente inglobato dalla città.

Quello che un tempo era un villaggio dedito alla pesca oggi è diventato un piccolo e grazioso quartiere che affaccia sul mare.

Sto parlando di uno dei luoghi più pittoreschi di Marsiglia, caratterizzato da casette color pastello, un mare cristallino pieno di gente che si tuffa e soprattutto tanti locali, pizzerie e tapas bar dove farsi un aperitivo in santa pace.

Il posto perfetto dove passare una serata a Marsiglia in estate!

Ecco dove si trova il Vallons des Auffes, fateci un salto, o meglio un tuffo. 😀

#2 Godersi il tramonto al Jardin du Pharo

Dopo un rinfrescante aperitivo cosa c’è di meglio che godersi il tramonto sul mare?

A Marsiglia ci sono tanti posti dove ammirare il tramonto, ma forse uno dei più suggestivi è dal Jardin du Pharo, da dove si può godere una vista mozzafiato.

Se avete soltanto due giorni per visitare Marsiglia allora vi consiglio di passare qui la vostra prima serata.

Questi giardini affacciano sul porto, sul Fort Saint-Jean e su gran parte della città, ed è uno dei luoghi da non perdere a Marsiglia.

Date un’occhiata agli orari di chiusura del Jardin du Pharo e, se siete in tempo, fiondatevi a vedere il sole tramontare!

#3 Esplorare Marsiglia in bicicletta elettrica

Una delle migliori idee per visitare Marsiglia in poco tempo è quello di farlo in bici.

Ancora meglio è farlo con una bicicletta elettrica!

Per questa ragione io e la mia ragazza ci siamo affidati alla We Marseille Tours, che organizza tour in bicicletta con pedalata assistita (altrimenti chi ce la faceva a pedalare sotto il sole e con 37 gradi), e devo dire che è stata una delle esperienze più interessanti della vacanza.

La guida ci ha portato alla scoperta non solo della città, ma anche della costa, fino al Parco Nazionale dei Calanchi, che si trova a 30 minuti di auto dal centro.

Ma forse uno dei momenti che ho preferito è stato quando abbiamo attraversato l’incredibile pista ciclabile sulla Corniche: una lunga passeggiata vista mare che toglie le parole di bocca.

Grazie al tour abbiamo visitato un sacco di posti che mai avremmo visto, data la scarsità di tempo.

Abbiamo pagato 75€ a persona, ma devo dire che sono stati soldi ben spesi.

Vi lascio l‘itinerario che abbiamo intrapreso (non spaventatevi, si tratta di una passeggiata di piacere) e il link al tour in bici a Marsiglia, se mai voleste dare un’occhiata e prenotare! 😀

#4 Farsi un bagno a Les Goudes

Les Goudes è un piccolo porticciolo che si trova all’inizio del Parco Nazionale dei Calanchi, nel quale abbiamo fatto pausa durante il nostro tour in bicicletta a Marsiglia.

Questo posto è davvero incantevole: ci sono diversi ristoranti, bar e soprattutto un mare che fa invidia a molte località più blasonate di questa.

Abbiamo trovato un ristorantino vista porto dove abbiamo assaporato un ottimo fritto di calamari e primi a base di pesce.

Si raggiunge facile dalla città (ovviamente soltanto in bici o se avete noleggiato un’auto) ed è il luogo adatto dove rilassarsi senza pensare a nient’altro.

Se cercate un luogo intimo e lontano dal caos cittadino di Marsiglia, eccolo qui! 😀

Date un’occhiata al mio vlog da Marsiglia, così per farvi un’idea della bellezza del mare marsigliese!

#5 Farsi una passeggiata al Parc Borely

Il Parc Borely è l’oasi verde della città, un grande parco con stagni, fiumiciattoli, fontane, pavoni e zone ristoro.

Durante l’estate diventa ritrovo dei marsigliesi e dei turisti che cercano rifugio dal caldo.

Devo dire che questo grande parco è stato una grandiosa scoperta, non solo perché eravamo distrutti dopo una giornata passata a pedalare sotto il sole, ma anche perché ho potuto vedere come questa città tiene alle proprie aree verdi.

Ad ogni modo consiglio la visita del parco soprattutto verso sera, quando le temperature sono più fresche e potete godervi al meglio questo incredibile angolo di pace.

#6 Prendersi un gelato al gusto vaniglia nero

Se amate il gelato allora dovete provare la Vanilla Noir Glacier, una gelateria che si trova in zona porto e che propone uno dei migliori gelati che abbia mai assaggiato.

Non esagero!

I gusti proposti sono tanti e soprattutto originali; su tutti spiccano il gusto vaniglia nero (che da nome al locale) e quello alla lavanda, dopotutto siamo in Provenza… 🙂

Questo posto sarà la vostra salvezza se state visitando la città in estate, credetemi.

Assolutamente tra le cose da provare a Marsiglia!

Gelaterie a Marsiglia da non perdere

#7 Raggiungere Notre Dame de la Garde

Perché ho scritto raggiungere invece che visitare?

Ora ve lo spiego!

Innanzitutto parliamo del simbolo di Marsiglia: Notre Dame de la Garde, la basilica che dall’alto dei suoi 162 metri veglia sulla città.

Questo incredibile esempio di stile neo-bizantino datato 1853 è il simbolo di tutti i cittadini di Marsiglia, non solo quelli cristiani.

Ovunque butti lo sguardo la basilica c’è sempre; la sua silhouette è inconfondibile e affascinante ad ogni ora del giorno.

Notre Dame de la Garde era nei miei piani (e sogni) ancora prima di partire; così una volta arrivato ho approfittato di un momento di pigrizia della mia ragazza, mi sono svegliato alle sette in modo da evitare le ore più calde e sono partito verso la vetta.

Ok, è stato faticoso ma è stata anche un’esperienza incredibile: una volta in cima ti ritrovi tra le incredibili architetture della basilica, i suoi interni ma soprattutto hai l’intera città ai tuoi piedi.

Uno spettacolo unico e un’esperienza che consiglio a chiunque voglia visitare Marsiglia.

Per i più pigri non vi preoccupate, con l’autobus numero 60 potrete raggiungere la vetta senza troppa fatica.

#8 Visitate il Mucem e il Fort St-Jean

Visto che avete soltanto due giorni a disposizione purtroppo bisogna selezionare le opzioni più valide in materia di musei.

Quindi tra le cose da fare a Marsiglia ho voluto inserire uno dei musei più importanti della città: il Mucem, il Museo delle civiltà dell’Europa e del Mediterraneo.

Ho scelto questo museo per due motivi: il primo è che esprime appieno lo spirito della città, valorizzandone le sue radici storiche, il secondo è che questa struttura rappresenta al meglio lo spirito dell’Unione Europea.

Infatti il museo è stato inaugurato nel 2013, durante l’anno di Marsiglia Capitale Europea della Cultura (status che nel 2019 è toccato a Matera con grande afflusso di turisti), evento che ha trasformato completamente la città.

Prima del 2013 la fama di Marsiglia era pessima, ma grazie ai finanziamenti europei la città ha dato il via ad una vera e propria rivoluzione culturale e turistica che continua fino ad oggi.

Nel prezzo del biglietto è anche compreso l’accesso al Fort St-Jean, antica fortezza restaurata in vista dell’evento culturale del 2013.

Acquistando i biglietti per il Mucem online potrete saltare la fila e risparmiare sul prezzo della vendita diretta (13€ a persona, 10€ se acquistati online).

#9 Farsi una bella passeggiata sulla Corniche

Non c’è nulla di meglio che farsi una passeggiata lungo la Corniche, l’incredibile viale che costeggia il mare cristallino di Marsiglia.

Questa secondo me è l’esperienza da fare assolutamente a Marsiglia a qualsiasi ora del giorno: la mattina presto facendo jogging, il giorno percorrendola in bicicletta, la sera scegliendo in quale ristorante cenare e la notte per una passeggiata romantica.

La Corniche è il luogo perfetto ad ogni ora del giorno ed ogni momento dell’anno, su questo non ci piove! 😀

#10 Perdersi nei vicoli del Panier

L’ultimo consiglio che voglio darvi su Marsiglia è quello di dedicare un’oretta alla scoperta del Panier, un antico quartiere nel centro della città.

Questo quartiere è uno degli angoli più autentici di Marsiglia: si trova alle spalle della Cattedrale di Marsiglia ed un tempo era la dimora degli immigrati che, dopo aver superato i controlli portuali, si stanziavano in quest’area.

Oggi la zona si è aperta molto al turismo ed è ricca di viuzze con piccoli negozi e soprattutto tantissima street art.

Qui si respira l’atmosfera della vera Marsiglia, una città portuale fatta di famiglie umili, migranti e vita di porto.

Non so perché ma le architetture del quartiere mi hanno ricordato il quartiere Garbatella di Roma. 😀

Se siete appassionati di street art allora dovete farci un salto!

Questi erano i miei consigli su alcune delle cose da fare a Marsiglia.

Visitare una città come questa in due giorni non è un’impresa facile, ma neanche impossibile.

Un consiglio finale che posso darvi è quello di rivolgervi al tour con E-bike: ci ha permesso in un solo giorno di visitare tanti posti lontani dal centro che altrimenti non avremmo potuto raggiungere.

Questo è quanto, spero siate arrivati fino alla fine dell’articolo. 😀

Fatemi sapere cosa pensate di questa lista, se volete maggiori info oppure se volete dare qualche consiglio su luoghi non citati.

Grazie per il vostro tempo!

Buon viaggio!

Rispondi

RELATED POSTS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: