In auto in Costa Azzurra: le tappe imperdibili

Ecco uno degli itinerari on the road più famosi d’Europa. Viviamo insieme un’avventura in auto in Costa Azzurra, toccando, una ad una, le principali tappe e mete da non perdere.

 

Questo itinerario non ha bisogno di presentazioni!

Si tratta di uno dei percorsi turistici e paesaggistici più conosciuti e frequentati d’Europa, immortalato in milioni di cartoline, in decine di pellicole cinematografiche e che ha fatto da sfondo a storie d’amore particolarmente famose.

La Costa Azzurra, o Riviera Francese che dir si voglia, è uno degli angoli di Francia più strabilianti e oggi andremo a vedere insieme quali sono le tappe imperdibile da visitare se si è in procinto di intraprendere questo tipo di esperienza.

Inizio con il dire che un bel weekend in auto in Costa Azzurra lo consiglio a tutti, non solo per la bellezza dei paesaggi che andrete a visitare, ma anche per un motivo pratico: la Costa Azzurra dista veramente poco dall’Italia!

Pass giornaliero Costa Azzurra

Un consiglio spassionato che vi do è quello di partire tra maggio e ottobre; infatti è questo il momento migliore dell’anno per intraprendere questo tipo di viaggio.

Il clima è clemente, piove poco e potrete inoltre godere al 100% dello splendido mare.

Si può infatti includere questo percorso tra le fasi finali di un viaggio che parta dall’Italia Centrale, attraversi la Liguria e le sue stupende 5 Terre e termini proprio a Nizza.

Se siete appassionati poi di On The Road, allora vi consigliamo anche questo articolo con un itinerario in Toscana, e questa Top 5 degli On The Road più belli al mondo.

Detto ciò bando alle ciance e partiamo per il nostro viaggio in auto in Costa Azzurra!

“In auto in Costa Azzurra: la perfetta avventura romantica da vivere in un weekend”

itinerario in auto in Francia

Picture by Antonio Cinotti

Mentone: prima tappa del nostro viaggio in auto in Costa Azzurra

Facciamo iniziare il nostro viaggio da Mentone, la prima grande città subito dopo il confine italiano.

Su Mentone dobbiamo fare un discorso a parte perché, anche se ad una prima occhiata la città può sembrare priva di attrattiva e decisamente antiestetica, ad un’analisi più approfondita si può scoprire una delle più colorate città della Costa Azzurra.

Infatti Mentone si presenta inizialmente con una sgradevole sfilata di palazzoni che poi scemano via viam man mano che si procede verso sud in colorate ed affascinanti edifici in stile art déco fino ad arrivare alla splendida passeggiata sul mare conosciuta come Promenade du Soleil.

Volendo potete anche passare la notte a Mentone, dove esistono tantissime soluzioni di alloggio per tutte le tasche.

In questo modo avrete tutto il tempo per esplorare la cittadina. 🙂

Ma perché fermarsi qui?

Cosa si può visitare a Mentone?

Mentone è famosa per essere “la città dei limoni” e la città dei giardini!

Sin dai primi anni dell’Ottocento qui era florida la coltura del limone; quando l’agricoltura intensiva declinò, per motivi economici e ambientali, l’agrume rimase l’unico vero prodotto esportato.

Gli abitanti dell’area si specializzarono ed oggi il limone di Mentone è uno dei più conosciuti e buoni al mondo (sono famosi per la loro dolcezza).

Intorno al limone si è andata a sviluppare una vera e propria cultura folkloristica, che rivive ogni anno nella “Festa del limone” una sorta di carnevale sopra le righe che si tiene tra febbraio e marzo.

carnevale di Mentone

Ora, so che abbiamo detto che il periodo migliore per un viaggio in auto in Costa Azzurra è tra maggio e ottobre, però nulla vi impedisce di fare un salto durante le celebrazioni per assistere a questo incredibile spettacolo!

Infatti durante la Festa si respira un’aria surreale: sfilano decine di carri allegorici completamente decorati da agrumi e limoni di diverse dimensioni e colori ed ovunque c’è musica e colore.

Altra grande attrattiva della città, e questa volt fruibile tutto l’anno, sono i bellissimi e curatissimi giardini.

Vi consiglio la visita al giardino del Palazzo Carnolès, nel quale si possono trovare tantissime e diversissime specie vegetali; più che un giardino si tratta di un parco botanico a tutti gli effetti.

Da visitare se amate i parchi e gli spazi verdi.

Degno di nota anche il Giardino Val Rahmeh, fondato nel 1905 e oggi annesso al Museo Nazionale di Storia Naturale.

Insomma abbiamo le location perfette per un bel weekend primaverile di sole sulla Costa Azzurra.

Dopo questa veloce tappa tra i giardini e il lungomare di Mentone il nostro viaggio riprende in direzione Montecarlo…

Un’ultima chicca prima di procedere oltre.

Da Mentone parte uno dei percorsi trekking più belli d’Europa, il Sentier du Littoral che si interrompe a Monaco, e che segue la costa rocciosa.

Davvero un ottima prova per chi è appassionato di trekking!

Monaco: puntatina veloce al casinò di Montecarlo

Seconda tappa del nostro viaggio in auto in Costa Azzurra: Monaco con le sue sfarzosità.

Non sto qui a tirare acqua al mulino di Monaco; tutti noi conosciamo i suoi luoghi d’interesse e le sue attrazioni.

Per decenni il principato è stato al centro di film, romanzi, documentari e avvenimenti sportivi che ce lo hanno fatto conoscere a menadito.

visitare casino Montecarlo

Picture by Lu-attimi

Il Palazzo del Principe, l’Acquario di Monaco, il porto e, uno su tutti, il Casinò di Montecarlo.

Ed è proprio sul casinò che mi voglio soffermare un po’.

Essendo uno dei simboli del Principato, il Casinò di Montecarlo viene visto come in arrivabile da molti.

Ma non è così!

Il Casinò è davvero il luogo dove trascorrere una serata diversa; dopo aver passato in auto tutta la giornata fermatevi qui a fare una puntatina alla roulette.

Non è necessario spendere cifre da capogiro; l’ingresso nella sala da gioco principale, il Salon Europe, costa soltanto 10€ mentre la puntata minima è di 5€.

Se siete in grado di gestire la febbre del gioco non ci dovrebbero essere problemi economici.

Ricordate che dopo le 20 la giacca è d’obbligo per gli uomini, mentre per le donne è richiesto un abbigliamento elegante.

Poi il resto è storia!

Eventi come il Gran Premio di Formula 1 o il Festival Internazionale del Circo rendono il Principato ancora più affascinante. Ma come detto all’inizio non siamo qui per farci una vacanza di lusso, ma per esplorare in auto la Costa Azzurra.

Quindi ripartiamo dopo una notte in un’accogliente hotel (non è difficile trovarne uno).

Tappa ad Eza, il villaggio sul mare.

Eza, oppure Eze in francese, è un vero e proprio angolo di paradiso terrestre.

La piccola cittadina francese si trova esattamente a metà strada tra il Principato di Monaco e Nizza, ed è famosa per le sue bellezze paesaggistiche.

Ci troviamo a metà strada tra Nizza e il Principato:

Eza è anche il posto adatto da dove riprendere il nostro viaggio.

Dopo aver passato una notte a Monaco, saltiamo in auto e in un attimo siamo qui.

Da non perdere assolutamente ad Eza è lo Château Eza.

Il castello, risalente a 4 secoli fa, è uno dei luoghi più magici della Costa Azzurra e in passato fu anche la dimora del principe Guglielmo di Svezia.

Al suo interno il lusso sfarzoso colpisce le orde di turisti che ogni anno lo visitano: troverete ben dodici camere lussuose, una terrazza sul mare e anche un ristorante premiato dalla guida Michelin con una stella.

Insomma, una pausa perfetta lunga un pranzo!

Subito dopo Eze preparatevi ad attraversare uno dei tratti di strada più famosi al mondo: quello delle Trois Corniches.

Stiamo parlando delle 3 strade panoramiche per eccellenza, che corrono tra Nizza e Monaco a diversa altitudine dal mare.

Sicuramente le avrete viste in qualche film di spionaggio o in qualche spot di automobili.

Ognuno dei 3 percorsi ha nomi e caratteristiche differenti:

  • La Grande Corniche è quella posizionata più in alto e la più antica. Fu infatti inaugurata da Napoleone all’inizio del XIX secolo. Il suo percorso segue l’antica strada romana che collegava Roma alla Provenza.
  • La Moyenne Corniche corre sotto la Grande Corniche. Fu realizzata negli anni ’20 per alleggerire il traffico della prima strada. Questo percorso tocca direttamente il villaggio di Eza e si snoda con curve mozzafiato a 427 m dal livello del mare.
  • Infine abbiamo la Basse Corniche, che sfiora il livello del mare e passa per Villefranche-sur-Mer. Questa era la località preferita dai facoltosi americani che passavano qui le vacanze invernali tra fine XIX e inizio XX secolo.

Insomma ad Eze potrete intraprendere uno dei percorsi on the road più suggestivi del mondo!

veduta le trois corniche
Panoramica della Basse Corniche. Picture by Steve Shupe

Si finisce a Nizza!

Nizza è la tappa finale del nostro viaggio.

Come per Monaco, questo luogo non necessita di presentazioni.

Nizza è famosa per essere un concentrato di fascino, buon cibo, mare e mercati rionali.

Appena arrivati passate la mattinata al mercato di Course Saleya, fatevi un bel pranzo a sacco e mangiate in spiaggia.

Il pomeriggio dedicatelo al centro storico, la Vieux-Nice, e alle sue piccole meraviglie architettoniche.

Concludete la serata poi in un bel locale o ristorante francese.

Vi consiglio, nel periodo estivo, il Festival Jazz, uno dei più famosi del mondo e che vede una vera e propria invasione pacifica di artisti di fama internazionale.

E questo è quanto gente.

In questo viaggio in auto in Costa Azzurra abbiamo visto quali sarebbero le tappe da scegliere per il proprio itinerario, ma il bello dei viaggi in auto è che l’itinerario si fa strada facendo.

Quindi partite senza preoccupazioni; la Costa Azzurra non vi deluderà!

Buon viaggio


Fonti e siti utili:

Rispondi

RELATED POSTS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: