Itinerari originali per visitare New York

itinerari-originali-per-visitare-new-york

Non è mai facile scrivere su New York, visto che su questa incredibile città è stato detto di tutto. Per questa ragione proviamo a distinguerci dalla massa e andiamo a scoprire alcuni itinerari originali per visitare New York.

La Grande Mela non ha più segreti per nessuno: film, documentari e servizi televisivi l’hanno messa a nudo.

Ogni anno milioni di persone la visitano e tornano a casa con storie e foto incredibili, ma spesso e volentieri tutte si somigliano. 🙁

Per questo mi è venuto in mente di scrivere questo articolo su alcuni itinerari originali per visitare New York.



Insomma New York è una delle mete da visitare prima poi nella vita (Insieme a queste altre di cui ho parlato tempo fa!) ed è anche delle più gettonate.

Scrivere di questa città non è per nulla facile, per questo ho pensato di scrivere un articolo sulle attività più originali da fare a New York.

Ecco alcuni itinerari, qualche idea e un paio di informazioni per rendere il vostro soggiorno nella Grande Mela particolare ed indimenticabile.

cose originali da fare a New York City

Itinerari originali per visitare New York: come scoprire la città

Iniziamo da un’idea veramente particolare: una gita in kayak lungo il fiume Hudson.

Questo fiume, che scorre per 500 km attraverso lo stato di New York, è uno dei simboli più famosi della città.

Durante i mesi più caldi, quando c’è poco vento e la traversata è molto più facile, potrete osservare New York da una prospettiva tutta nuova; quante persone conoscete che sono state a New York e hanno attraversato in kayak l’Hudson?!?!

Del noleggio se ne occupa la Manhattan Kayak Company, che organizza gite di diversa durata: si va dai 75 minuti per i principianti, fino alle sessioni notturne.

Chi se ne intende di kayak ed ha anni di esperienza alle spalle può anche tentare di circumnavigare l’intera isola, stando sempre attento alle grandi navi che transitano ogni giorno per quel tratto di fiume e alle correnti che in certi punti diventano davvero forti.

La fatica sarà molta ma ne varrà veramente la pena; infatti in questo modo potrete ammirare la Statua della Libertà in una prospettiva completamente diversa, passare accanto alla portaerei USS Intrepid e costeggiare le rive alberate della parte settentrionale dell’isola.

Kayak a New York

Photo by Brooklyn Bridge Park Kayaking

Altro punto d’osservazione d’eccellenza è sicuramente la terrazza dell’Empire State.

Salire su uno dei grattacieli più famosi del mondo può essere un’esperienza davvero unica (anche perché a volte la terrazza diventa il luogo perfetto per fare proposte matrimoniali).

Forse non è una delle idee più originali ma volete mettere una serata in cima ad un famoso grattacielo?!?!

E’ possibile salire sulla terrazza fino alle 2 di notte, mentre dal giovedì al sabato dalle 22 all’una troverete ad allietare la vostra serata musica dal vivo.

Se non temete l’altezza allora perché non prendere parte ad uno dei tanti tour in elicottero che sorvolano la città?

Alcuni di questi tour sono davvero straordinari, come il New York Helicopter Tour o il Liberty Helicopter; potrete ammirare dall’alto la Grande Mela, anche se il costo è leggermente alto, ma dopotutto si tratta di un’esperienza unica.

Terrazza panoramica Empire

Photo by Eight Million Stories

Se non volete spendere fracchi di soldi e siete in cerca di soluzioni più abbordabili ed economiche allora iniziate il vostro itinerario newyorchese con la High Line, un parco lineare lungo 1,6 km che ha preso il posto di una vecchia ferrovia sopraelevata caduta in disuso.

Si tratta di una delle opere di riqualificazione urbana più famosa al mondo: questo vero e proprio giardino prensile passa attraverso il cuore della città, ospita quotidianamente mostre ed eventi ed è una passerella perfetta per ammirare alcuni esempi di street art.

Altra soluzione al risparmio è quella che vede protagonista la bicicletta: il sistema Citi Bike, inaugurato nel 2013, ha messo a disposizione ai turisti più di 10.000 biciclette e ben 600 stazioni dove poter lasciare il mezzo e proseguire a piedi.

Diciamo che girare in bici per la Grande Mela non è il massimo, però sempre meglio di rimanere bloccati in un taxi nel traffico.

Ah, a proposito di taxi, ultimamente la maggior parte dei tassisti sta passando alle Nissan con il tetto in vetro; in questo modo i turisti imprigionati nel tentacolare traffico della metropoli potranno almeno godersi lo skyline cittadino dal basso.

Un modo originale per passare il tempo dentro un taxi, non trovate?!?!

In ogni caso,

buon viaggio.

Un libro, un film una canzone:

  • Jay Z feat Alicia Keys – Empire State of Mind


Siti e fonti utili su itinerari originali per visitare New York:

[schema type=”person” name=”Davide Diana” url=”www.portalemondo.com” city=”Dublin” country=”IE” ]

Rispondi

RELATED POSTS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: