Itinerario nel Centro Storico di Roma: il Tridente

Oggi vi porto alla scoperta di un itinerario nel centro storico di Roma 100% collaudato dal sottoscritto. Venite con me alla scoperta delle bellezze e dei segreti del cuore di Roma!

Prima di entrare nel vivo del discorso è necessaria una breve premessa: quello che stiamo per scoprire è un itinerario nel Centro Storico di Roma che ho ideato personalmente, che ho avuto modo di provare e di consigliare più volte.

Insomma tutta farina del mio sacco!

Vivendo a Dublino a contatto con decine di persone provenienti da ogni paese europeo, mi è spesso capitato di incontrare persone dirette a Roma o con una vacanza imminente in programma; da buon romano verace che fai, non lo dai qualche consiglio sulle strade da non perdere e le chiese da visitare ad ogni costo?

Questo per diversi mesi, tanto che ora la gente mi porta le mappe di Roma in ufficio e mi chiede se posso indicargli un itinerario…

Da qui l’idea di questo articolo, al quale seguiranno altri due sempre incentrati su itinerari a piedi nel centro di Roma.

Posso dire che sono cresciuto nel Centro Storico di Roma: ho la fortuna di avere mio padre che lavora a 100 metri da Piazza del Popolo, e ogni volta che mi portava a lavoro con lui mi divertivo ad esplorare i dintorni.

Il centro di Roma (Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1980) è un vero e proprio “parco a tema” pieno di meraviglie, di anfratti pittoreschi, di chiese nascoste e piccoli ristoranti raffinati.

I tre itinerari che seguiranno nei prossimi articoli si snodano non solo tra il centro e il Tridente, ma anche lungo il Tevere, attraverso la Città del Vaticano e per quartieri limitrofi come l’Aventino e Palatino.

Il seguente itinerario nel centro storico di Roma è perfetto da seguire in un’intera giornata.

Scordatevi di poter unire uno o più percorsi in un solo giorno, diventereste pazzi.

Segnerò punto per punto e uno ad uno i punti di interesse da non perdere assolutamente;

Insomma andiamo a vedere, giorno per giorno, cosa nascondono questi 3 itinerari, soffermandoci sui luoghi che più di tutti hanno importanza storica e artistica…

Iniziamo con il primo itinerario nel Centro Storico di Roma!

Il Centro Storico di Roma è un universo da scoprire fatto di scorci, cupole e case color pastello”

viste panoramiche Roma

Itinerario nel Centro Storico di Roma: scopriamo il Tridente!

Giorno 1 – il Tridente

Il primo giorno della nostra vacanza a Roma lo dedichiamo al Tridente.

Quello che segue è l’intero itinerario che affronteremo insieme, ma se volete sapere di più di ogni tappa compresa nel tour allora continuate a leggere fino alla fine 🙂

Quello che viene chiamato dai romani “Tridente” non è altro che la zona compresa tra Piazza del Popolo e Piazza Venezia.

Quest’area del Centro Storico ha questo nome per la presenza di 3 arterie principali che da Piazza del Popolo si irradiano perpendicolarmente: le strade sono rispettivamente da sinistra a destra dando le spalle a Piazza del Popolo, Via del Babuino, Via del Corso e Via di Ripetta.

Itinerario nel Centro storico: inizio…

#1 Villa Borghese

Si parte dalla stazione della Metro A, Flaminio.

Prima tappa del nostro itinerario è uno dei 10 parchi urbani più belli d’Europa, Villa Borghese.

Una volta fuori la stazione di Flaminio vedrete subito il grande cancello che permette l’accesso all’immensa villa.

Il parco è enorme e per girarlo tutto servirebbe una mattinata intera.

Visto che non abbiamo così tanto tempo accontentiamoci di farci un rapido giro presso il Giardino del Lago con Tempio di Esculapio, cerchiamo di arrivare alla Fontana dei Cavalli Marini e lo stupendo Orologio ad Acqua.

Se volete dedicare più tempo allora non potete non visitare la Galleria Borghese, uno dei musei più belli di Roma!

E se lo fate magari prenotate online i biglietti in modo da saltare la fila 🙂

#2 Il Pincio

Possiamo prendere l’Orologio ad Acqua come riferimento e proseguire verso ovest, attraverso la Passeggiata del Pincio.

Qui vi troverete davanti uno degli spettacoli più suggestivi di Roma: l’incredibile terrazza del Pincio, angolo romantico per antonomasia di Roma.

Potrete vedere ovviamente San Pietro, in lontananza il Vittoriano e se aguzzate la vista anche il Gasometro di Ostiense.

Prendetevi tutto il tempo del mondo, poi si scende verso Piazza del Popolo.

#3 Piazza del Popolo

La piazza è una meraviglia della prospettiva.

Da qui parte il Tridente e, se vi posizionate di fronte a Via del Corso potrete avvistare in lontananza il Vittoriano.

La piazza è dominata dalla bellissima Fontana dei Leoni e da Santa Maria del Popolo, una delle chiese più belle di Roma, nonché dalla Basilica di Santa Maria in Montesanto, nota come Chiesa degli Artisti.

#4 Via Margutta

Iniziamo a scoprire il Tridente da Via del Babuino, dove si nasconde uno dei vicoli più belli della Città Eterna.

Stiamo parlando di Via Margutta.

C’è poco da dire: questo è uno dei segreti nascosti di Roma.

Dedicate qualche minuto ad esplorare la via, alla Fontana delle Arti e alla targa ricordo di Federico Fellini, che qui viveva e qui morì, poi tornate su Via del Babuino.

#5 Piazza di Spagna

Proseguendo su Via del Babbuino si arriva a Piazza di Spagna, altro gioiello barocco di Roma.

La piazza deve il suo nome grazie al palazzo che ospita l’ambasciata spagnola presso la Santa Sede.

Piazza di Spagna merita un lunga sosta; solo in questo modo riuscirete a godere in pieno di questa spettacolare piazza.

Non potrete fare a meno di non notare due dei simboli della piazza: la Barcaccia e la scalinata di Trinità dei Monti.

#6 Trinitá dei Monti

Proprio oltre la Barcaccia si trova la Scalinata di Trinità dei Monti (restaurata da poco).

Salite uno ad uno tutti gli scalini senza pensarci due volte; una volta in cima lasciatevi incantare dal panorama.

Tra le case color pastello potrete scorgere le cupole delle principali chiese del centro storico di Roma.

Se siete stanchi prendetevi una pausa, poi si scende di nuovo, il nostro itinerario nel Centro Storico di Roma è appena iniziato!

#7 Via Condotti

Scendete la scalinata, superate la Barcaccia e avventuratevi per Via Condotti, la via delle grandi firme e dello shopping di lusso della capitale.

Tanti sono i brand che incontrerete qui: Dior, Gucci, Dolce & Gabbana, Bulgari e chi più ne ha più ne metta… 

Tra tutte le attività commerciali che si possono incontrare lungo questa affascinante via quella che preferisco è l’Antico Caffè Greco, dove si può bere forse il caffè più buono di Roma dal lontano 1760.

Pensate che hanno preso il caffe qui Buffalo Bill, Toro Seduto, Orson Welles, James Joyce e Mark twain…

#8 Mausoleo di Augusto e Ara Pacis

Finita la pausa caffè si riprende a camminare.

Superiamo una ad una le stupende vetrine di Via Condotti e torniamo su Via del Corso.

Alla nostra destra possiamo vedere una non lontana Piazza del Popolo, mentre sulla sinistra si fa più nitida Piazza Venezia.

Dirigiamoci verso Piazza del Popolo e torniamo verso il nostro punto di partenza giusto per un centinaio di metri; giriamo subito infatti per Via dei Pontefici per trovarci nel bel mezzo di Piazza Augusto Imperatore.

Nel bel mezzo della piazza fa bella mostra di sé il Mausoleo che un tempo custodì le spoglie del primo imperatore romano.

Oggi il monumento non ha un vero e proprio aspetto invitante: dopo secoli di saccheggi e incuria la tomba del grande imperatore versa in uno stato indegno.

Importanti progetti però prevedono una nuova apertura al pubblico nei prossimi anni.

Alle sue spalle fa bella mostra l’Ara Pacis, l’altare che Augusto donò al popolo romano per celebrare la pace e la prosperità che Roma conobbe sotto la guida di Ottaviano stesso.

L’altare è protetto da una struttura in vetro ma si può ovviamente visitare con biglietto alla mano!

Spesso nel museo sottostante vengono organizzate mostre bellissime.

Vale una visita assolutamente!

#9 Lungotevere e Ponte Umberto I

Dai bianchi marmi dell’Ara Pacis alle scure acque del Tevere: questa parte dell’itinerario nel Centro Storico di Roma corre lungo le limacciose rive del Tevere, che di Roma è simbolo e anima.

Un breve ma intenso tratto dove Roma si mostra in tutta la sua bellezza.

Infatti fino a Ponte Umberto I ci sono alcuni degli scorci più belli della Città Eterna.

Dalla parte opposta del ponte potrete ammirare il “Palazzaccio”, come amabilmente i romani chiamano il Palazzo di Giustizia e, giusto oltre il ponte, l’incredibile visione di San Pietro e Castel Sant’Angelo.

#10 Piazza Navona

Da Ponte Umberto I a Piazza Navona il passo è breve.

Proseguendo per Via Giuseppe Zanardelli si finisce proprio per arrivare “in bocca” alla stupenda piazza monumentale, una delle più belle del mondo.

La piazza fu costruita sopra l’antico Stadio di Domiziano dove si intraprendevano gare di atletica e, stando ad un’antica leggenda romana, anche battaglie navali, per questo la piazza ha la sua famosa forma allungata.

Nel centro della piazza troviamo la stupenda Fontana dei Quattro Fiumi del Bernini, mentre tutto è sovrastato dalla chiesa di Sant’Agnese in Agone.

Piazza Navona merita una lunga sosta soprattutto se è una giornata soleggiata…

#11 Pantheon

Da Piazza Navona ci muoviamo verso il Pantheon, ma prima vi consiglio di passare per alcuni luoghi interessanti.

Innanzitutto Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, e poi se avete voglia di un altro caffè potreste fare sosta nello storico Sant’Eustachio il Caffè altro bar simbolo del Centro Storico di Roma.

In ogni caso le stradine che portano fino al Pantheon sono un dedalo di colori, piccole botteghe e vicoli acciottolati.

Una vera e propria goduria per lo spirito, che termina in uno dei luoghi più belli di Roma (lo so, è la tredicesima volta che lo dico): Piazza del Pantheon.

Il Pantheon è la monumentale chiesa che fu eretta originariamente per celebrare tutte le divinità romane.

Con la caduta dell’Impero fu consacrata a chiesa.

Oggi nel Pantheon (l’entrata è gratuita anche se probabilmente non sarà più così a breve) potete trovare le tombe di Raffaello e dei Re d’Italia.

visitare il Pantheon a Roma gratis

#13 Montecitorio

Prima di tornare di nuovo su Via del Corso passiamo davanti a Palazzo Montecitorio.

Attraversiamo tutta Piazza del Pantheon e dopo pochi minuti di camminata si arriva nel palazzo cuore del potere politico italiano. Sicuramente troverete qualche sit-in di protesta davanti la piazza antistante il palazzo.

Dal Palazzo procediamo verso destra, superiamo Palazzo Chigi e arriviamo in Via del Corso, davanti la Galleria Alberto Sordi dove, se volete, potete darvi ad altro shopping di lusso.

Ci troviamo nel cuore di Via del Corso, ma il nostro itinerario nel Centro Storico non è ancora finito.

Ora viene la parte migliore!

#13 Fontana di Trevi

A pochi passi dalla Galleria Alberto Sordi si trova la fontana più famosa del mondo: Fontana di Trevi.

Uno dei luoghi più emozionanti della capitale, perennemente assaltata da turisti e venditori abusivi.

Il capolavoro del barocco romano fu ideato nell’ottica del restauro dell’Acquedotto Vergine nel 1732.

Oggi la fontana è visitata da milioni di turisti l’anno che lasciano cadere nelle sue acque ingenti quantità di monetine, che vengono poi raccolte per finanziare varie organizzazioni benefiche che operano nella capitale.

itinerario nel centro storico di Roma

#14 Scuderie del Quirinale

Il nostro itinerario nel Centro Storico di Roma è quasi al suo termine.

Da Fontana di Trevi ora spostiamoci sul Colle del Quirinale uno dei sette colli di Roma.

Sul Quirinale potrete ammirare l’ennesima stupenda vista di Roma, ma non solo!

Infatti in cima al colle si trova Palazzo del Quirinale, residenza di papi, re e oggi del Presidente della Repubblica.

Proprio dalla parte opposta della residenza si trovano le Scuderie del Quirinale, uno dei musei più prestigiosi della Capitale.

Vi consiglio di visitarle se trovate interessante l’esposizione del momento.

Godetevi vista e museo, poi si continua su Via Nazionale.

#15 Piazza Venezia e il Vittoriano

Via Nazionale è un’enorme arteria fatta di negozi, palazzi monumentali e stradine che portano nella Roma antica (per esempio nel Rione Monti).

Noi attraversiamo la via quel tanto che ci basta per arrivare a Via Magnanapoli dove, dopo una caratteristica scalinata, ci troviamo davanti alla Colonna Traiana e la sagoma del Vittoriano.

Dei Fori Imperiali parleremo dopo, per ora superiamo l’imponente colonna che celebra le vittorie dell’imperatore Traiano per trovarci in piena Piazza Venezia.

Lo spettacolo è suggestivo.

Si può distinguere nitidamente il balcone di Palazzo Venezia dal quale Mussolini intratteneva le folle e, se vi posizionate nel centro della piazza, potete ammirare nella sua intera lunghezza Via del Corso e in lontananza Piazza del Popolo, dove il nostro tour è iniziato.

Impossibile non accorgersi del Vittoriano, monumentale “macchina da scrivere“.

Un consiglio che vi do è quello di visitare la piazza di notte, quando è ancora più spettacolare.

#16 I Fori Imperiali

La giornata volge al termine e il nostro itinerario nel centro storico di Roma si conclude.

Scommetto sarete distrutti.

Lasciamoci alle spalle Piazza Venezia e finiamo il nostro itinerario nel Centro Storico di Roma nel migliore dei modi: con Via dei Fori Imperiali.

Davanti a voi in lontananza il Colosseo, ai vostri lati gli stupendi Fori Romani e intorno a voi Roma.

Con il tramonto poi tutto è ancora più bello.

Davanti al Colosseo troverete la fermata della Metro B che segna il punto finale del nostro primo giorno a Roma.

Se siete curiosi di scoprire gli altri due itinerari che ho in serbo per voi allora non dovrete aspettare molto.

Tra pochi giorni verranno pubblicati gli altri due itinerari, don’t worry.

Buon viaggio!

Un libro, un film una canzone:

  • Vacanze Romane (1953) regia di William Wyler.

Rispondi

RELATED POSTS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: