Logo
5 Musei da visitare a Dublino assolutamente
31 Ott 2018

5 Musei da visitare a Dublino assolutamente

Post by Davide Diana

Si torna nella capitale irlandese: vi porterò alla scoperta di 5 musei da visitare a Dublino ad ogni costo. Se state preparando il vostro viaggio in Irlanda e cercate info su quali musei visitare allora siete nel posto giusto. 😀

 

Come potete immaginare dal titolo torno a parlarvi di Dublino! 😀

 

Da 3 anni questa città è casa mia e, visto che ho sempre amato fare il turista anche a casa mia, ho avuto modo di girarla in lungo e in largo (devo ancora vedere molto, ma ci sto lavorando).

 

hotel a Dublino, scegli i migliori

 

E quale modo migliore di esplorare una città se non quello di partire dai musei???

 

Dublino è piena di musei, alcuni molto interessanti, altri decisamente meno e in questi 36 mesi sono riuscito più o meno a farmi un’idea su quali siano assolutamente da non perdere.

 

Ed ecco allora che mi viene l’idea di redigere una top 5 dei musei da visitare a Dublino assolutamente.

 

Due piccole premesse prima di iniziare!

 

La prima è che in questa lista escluderò volontariamente la Guinness Storehouse e la Trinity College Library.

Questo perché sono troppo scontati: la prima più che museo è un’attrazione turistica e la seconda è impossibile da non visitare, visto che si tratta di uno dei simboli della città.

 

Seconda premessa è che tra i 5 musei da visitare a Dublino inserirò una menzione d’onore, un piccolo museo che mi ha rapito il cuore quando l’ho visitato tempo fa.

 

Ovviamente tutto quello che seguirà si basa sul mio giudizio personale e sui miei gusti, nondimeno cercherò di motivare queste scelte.

 

Detto ciò veniamo al sodo! 😀

 

Ecco i 5 musei da visitare a Dublino

 

#5 Chester Beatty Library

 

Costo biglietto = gratuito

 

Sito internet = www.cbl.ie

 

Al quinto posto tra i musei da visitare a Dublino ho messo la piccola e affascinante Chester Beatty Library.

 

Ho già parlato di questo museo nel mio articolo su come visitare Dublino senza spendere un Euro. 😀

 

Questo museo si trova proprio alle spalle del Dublin Castle e custodisce la collezione personale di manufatti del magnate americano Alfred Chester Beatty, denominato “il Re del Rame“.

 

La storia dietro questo museo vale gran parte della sua presenza in classifica: Sir Alfred Beatty, imprenditore giramondo, amava collezionare manufatti, antichi manoscritti, indumenti e molto altro provenienti da tutto il mondo.

 

La sua indole filantropa lo portò nel 1950 a donare tutta la sua enorme collezione alla città di Dublino, favorendo la creazione di quello che oggi è uno dei musei più interessanti della città.

 

Il museo si articola su diversi piani e ospita alcuni dei manoscritti più antichi del mondo (tra tutti una delle poche copie rimaste della prima Storia del Profeta  di Ibn Ishaq e il del Vangelo di Mani, ultima testimonianza rimanente del Manicheismo).

 

In particolare trovo davvero interessante il secondo piano, dedicato alle religioni monoteiste.

 

Le incredibili collezioni custodite e il fatto che l’ingresso sia totalmente gratuito rendono la Chester Beatty Library il luogo perfetto per una sosta dalla città.

 

Assolutamente da non perdere!

 

visitare i musei di Dublino

La Chester Beatty Library si trova proprio dietro il Castello di Dublino

 

#4 Archaeology National Museum of

 

Ingresso = gratuito

 

Sito internet = www.museum.ie/Archaeology

 

L’Archaeology National Museum of rientra nel circuito dei National Museum, quindi l’ingresso è totalmente gratuito (figo vero!?!?!).

 

Questo museo (come il prossimo che vedremo) è perfetto per passare una domenica pomeriggio tranquilla: ci si prende un bel caffè nel bar interno, si ammirano le stupende architetture vittoriane della struttura e si gira tra alcuni dei manufatti più importanti della storia irlandese.

 

Tra tutti va segnalata l’incredibile “Gold Collection” una serie di manufatti risalenti all’età del bronzo vanto del museo.

 

Particolarmente affascinanti sono anche le mummie ritrovate nei bogs irlandesi, interessanti soprattutto per i più piccoli. 😀

 

Ho inserito questo museo tra i 5 da visitare perché lo trovo perfetto soprattutto se si sta visitando la città con i propri bambini (ecco una guida su come visitare la città con bambini) un’esperienza educativa che di certo non annoierà i più piccoli!

 

#3 National Gallery of

 

Ingresso = gratuito

 

Sito internet = www.nationalgallery.ie

 

Al terzo posto tra i musei da visitare a Dublino non potevo non mettere lei, la National Gallery.

 

Devo dire che inizialmente ho snobbato questa incredibile galleria d’arte moderna per poi innamorarmene perdutamente ad una seconda visita.

 

La Galleria fa parte dei National Museum e custodisce incredibili capolavori dell’arte moderna, tra cui la famosissima “Cattura del Cristo” di Caravaggio, opere del Tiziano, di Rembrandt, John Butler Yeats e molti altri.

 

Ma ancora più affascinanti dei dipinti sono secondo me le sale che li custodiscono: eleganti, rilassanti e soprattutto suggestive.

 

Una galleria d’arte che amo visitare ogni volta che ho del tempo libero e che vi invito a scoprire non appena atterrati a Dublino. 😀

 

visitare National Gallery a Dublino

 

#2 Dublinia

 

Ingresso = 9,50 € – 6,00 €

 

Sito internet = www.dublinia.ie

 

Medaglia d’argento va a uno dei musei storici di Dublino: Dublinia!

 

Dublinia è uno stupendo viaggio nella Dublino vichinga e medievale, un’esperienza interattiva perfetta per tutti, soprattutto per i più piccoli.

 

Sapevate che Dublino fu fondata dai vichinghi?

 

Se la risposta è negativa allora Dublinia vi aiuterà a fare chiarezza sulle origini della capitale irlandese. Molti reputano questo museo un po’ troppo infantile; io penso che invece sia adatto a tutti, per questo l’ho inserito tra i 5 musei da visitare a Dublino.

 

Il museo di sviluppa su 3 piani: il primo incentrato solamente sulle origini vichinghe della città, il secondo sulla Dublino medievale e il terzo sulle scoperte archeologiche più importanti riguardanti la città.

 

Ciliegina sulla torta è la possibilità di poter salire sulla St Michael’s Tower e ammirare la città dall’alto.

 

Insomma è impossibile non amare un museo storico come questo, perfetto se si vuole conoscere le millenaria storia di Dublino.

 

luoghi panoramici Dublino

La St Michael’s Tower sullo sfondo

 

Menzione d’onore: The Little Museum of Dublin

 

Ingresso = 10,00 € – 8,00 €

 

Sito internet = www.littlemuseum.ie

 

Prima di scoprire chi si trova al primo posto tra i musei da visitare a Dublino vorrei dedicare qualche riga al “Little Museum of Dublin”.

 

Questo museo è una piccola chicca gelosamente custodita nel cuore di Dublino!

Il museo, come dice il nome, è davvero piccolo: si trova dentro una palazzina georgiana proprio davanti St Stephen’s Green e si sviluppa su 3 piani.

 

Le stanze dell’edificio sono state adibite a custodire centinaia di gadget, posters e “cianfrusaglie” che a modo loro raccontano la storia, la cultura e la società irlandese.

 

Durante la visita verrete accompagnati da esperte guide 100% Irish attraverso le storie che questi oggetti custodiscono: proprio ciò è il punto forte del museo.

 

Infatti le guide fanno egregiamente il loro lavoro, riempiendo di sarcasmo e autoironia (tipiche di ogni irlandese) le loro storie, riuscendo anche a trasformare attimi di storia irlandese sulla carta tragici in momenti di ilarità.

 

Tutte queste belle parole spese non spiegano perché non ho inserito questo museo in classifica.

 

Per un semplice motivo: le guide non parlano altra lingua che l’inglese (molto irlandesizzato per giunta) e quindi per chi non è “confident” con l’inglese questa può diventare un’esperienza frustrante.

 

Se però togliamo questa piccola pecca questo resta uno dei musei più interessanti di Dublino. 😀

 

#1 Epic – The Irish Emigration Museum

 

Ingresso: 15,00€ – 7,50€         Acquista il biglietto online e salta la fila

 

Sito internet: epicchq.com

 

Rullo di tamburi: in prima posizione tra i musei da visitare a Dublino abbiamo Epic, il museo sulla storia dell’emigrazioni irlandesi.

 

L’Irlanda sin dagli albori della sua storia è stata soggetta a flussi immigratori (più altro invasioni se pensiamo ai celti, ai vichinghi e ai normanni) ma anche ad enormi flussi emigratori che ne hanno influenzato pesantemente cultura e società.

 

Questo museo riesce a trasmettere al visitatore come l’emigrazione di milioni di persone è riuscita a cambiare il Paese, le persone che sono partite e soprattutto quelle che sono rimaste.

 

L’Irlanda non dimentica la sua storia (a differenza di ALTRI paesi) e in questo museo è evidente il peso di un passato che la nazione vuole mostrare al mondo con orgoglio.

 

museo emigrazione dublino

Epic è il racconto di un’Irlanda che non vuole dimenticare le sue radici

 

Il museo ha aperto i battenti nel 2016 ed è un’esperienza altamente emotiva e coinvolgente; questo soprattutto grazie alla sua interattività.

 

Ovunque troverete monitor interattivi di ultima generazione e tanti piccoli accorgimenti che vi faranno immergere ancora di più nella storia irlandese.

 

Un esempio???

 

Beh, la mappa del museo è in realtà un passaporto che dovrete timbrare ogni volta che vi addentrerete in una nuova stanza.

 

Un’idea davvero geniale!!!

 

E questo è tutto!

 

Epic e gli altri 5 musei che vi ho consigliato hanno davvero qualcosa di speciale che vorrei poteste cogliere anche voi.

 

Quindi se state programmando un viaggio a Dublino, oppure ci vivete come me, fateci un salto e fatemi sapere se questi luoghi vi hanno suscitato le stesse emozioni. 😀

 

Buon viaggio!

Tags: , , ,

0 Comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: