Percorsi Trekking degli Stati Uniti da non perdere

percorsi trekking degli Stati Uniti

Zaino in spalla e partiamo alla scoperta di due dei più spettacolari percorsi trekking degli Stati Uniti, entrambi si trovano in uno degli stati più carismatici di tutti: la California!

Oggi ci dedichiamo al Trekking, andando a scoprire due dei percorsi più sorprendenti degli Stati Uniti, entrambi dei quali si trovano in California.

La California e’ uno degli Stati piu’ sorprendenti nel vasto panorama statunitense; non stiamo parlando soltanto dal punto di vista ambientale, ma anche da quello culturale.

In California possiamo trovare foreste selvagge, deserti torridi, tratti di costa mozzafiato e metropoli famose in tutto il mondo (capeggiate da San Francisco, eccentrica e colorata metropoli che merita di essere visitata).

Tra tutta questa vasta scelta vorremmo proporvi oggi ben 2 dei più interessanti percorsi trekking degli Stati Uniti: il primo e’ il John Muir Trail, mentre per il secondo parleremo di una serie di percorsi che si trovano sulla Lost Coast.

Questi due percorsi offrono quanto di meglio la costa ovest degli Stati Uniti possa proporre agli amanti della natura e delle escursioni; non che il resto del Paese sia da meno (anche se con l’elezione di Trump un po’ del suo fascino gli Stati Uniti l’hanno perso!).

Se siete interessati ad altri luoghi selvaggi e da esplorare negli States allora vi rimando a questo articolo di qualche tempo fa, dove abbiamo parlato di uno dei parchi nazionali più interessanti da visitare in Nord America.

Per tirare le cifre e per vostri commenti ci ritroviamo a fine articolo.

“Nonostante la California sia altamente urbanizzata possiamo trovare panorami mozzafiato.”

trekking nelle foreste della California

Ecco 2 dei percorsi trekking degli Stati Uniti da conoscere assolutamente!

Il “John Muir Trail”, una delle meraviglie della California

Il John Muir Trail può essere definito a pieno titolo come una delle meravigli del trekking nel mondo!

Andiamo a scoprire di che tipologia di percorso si tratta e come affrontarlo…

Innanzitutto questo è forse uno dei percorsi trekking degli Stati Uniti da intraprendere assolutamente: attraversa le foreste che si trovano tra California e Nevada, toccando il Yosemite National Park, il Kings Canyon National Park e il Sequoia National Park, tre dei simboli per eccellenza della protezione ambientale a stelle e strisce.

Il percorso prende nome da John Muir, ingegnere, scrittore ed uno degli uomini che più di tutti combatté per la salvaguardia dell’ambiente nel secolo scorso (qui troverete molte info su John Muir).

Emigrato negli Usa dalla Scozia all’età di 11 anni, Muir divenne uno dei più ferventi attivisti per la difesa dei territori selvaggi negli Stati Uniti, riuscendo a tutelare le foreste della Yosemite Valley.

Insomma non un obiettivo da poco!

Attraversare il Trail dunque assume un significato più profondo, perché facendolo renderete omaggio alle lotte di John Muir e potrete godere in pieno dei frutti delle sue battaglie.

trekking nei parchi nazionali USA

Uno degli scorci più suggestivi del percorso. Picture by Alan Grinberg

Detto ciò scopriamo in modo più concreto i numeri del percorso

Il John Muir Trail è lungo ben 3.444 km e comprende diverse tipologie di percorsi: si va infatti da praterie sconfinate, si attraversano foreste di conifere e si scalano impervie montagne.

Non ci sono città né negozi sul tracciato, quindi dovrete essere capaci di gestire al meglio provviste e peso dello zaino (un po’ come per chi deve attraversare il Cammino di Santiago de Compostela); ma è proprio per questo che il tracciato è uno dei più apprezzati e attraversati negli States.

Sarete soltanto voi e la natura, niente di più!

Scalando montagne e guadando fiumi poi avrete l’opportunità di incontrare tantissime specie animali che vivono indisturbate nei boschi: un vero toccasana per ogni amante degli animali e non solo.

dove campeggiare negli Stati Uniti

Questo è lo spettacolo che troverete fuori dalla vostra tenda. Picture by Rick McCharles

Tralasciando le 1.500 e più specie di fiori, tra le quali azalee e violette, potrete avvistare un’avifauna unica con aquile reali, gufi e anche tacchini, incontrare scoiattoli, marmotte e orsetti lavatori e grandi mammiferi come i cervi (protetti da severe leggi contro la caccia).

Attenzione: spesso e volentieri gli escursionisti si imbattono in esemplari di orsi neri.

A volte questi plantigradi si avvicinano agli accampamenti per rovistare nelle provviste dei malcapitati; in caso di avvistamento ricordatevi sempre di non fare movimenti bruschi.

Per poter raggiungere il percorso potrete partire da San Francisco: molte corriere partono dalla metropoli in direzione del parco di Yosemite, dove potrete iniziare la vostra personale avventura.

Su questo sito potrete trovare interessanti informazioni su come raggiungere il Trail in diversi modi.

Il periodo consigliato è da metà luglio ai primi di settembre; ricordatevi di richiedere il Wilderness Permit, un permesso fondamentale se si vogliono affrontare escursioni nel parco di Yosemite.

Ecco come ottenerlo; dovete richiedere il documento 24 settimane prima di partire!

In ogni caso tutte le informazioni necessarie per affrontare il percorso sono sul sito ufficiale; consultatelo e diteci se non vi viene voglia di partire!

Scopriamo ora il secondo tra i migliori percorsi trekking degli Stati Uniti.

Le bellezze selvagge della Lost Coast

La Lost Coast è il tratto di costa più a nord della California, al limite con il confine con l’Oregon, ed è di sicuro uno dei territori più aspri e impervi di tutti gli Stati Uniti.

Sarà anche per questo motivo che, nei primi del Novecento i tecnici stradali che dovevano costruire una superstrada la chiamarono così.

Della strada non se ne fece nulla (troppo costoso il progetto per un terreno così difficile da “plasmare”), ed oggi le uniche vie di comunicazione sono i sentieri trekking che, come vene e arterie, si diramano per le coste rocciose e dentro alle foreste nebbiose.

Immaginate il panorama tipico californiano: cime di alberi altissimi che si perdono nelle nebbie mattutine. Questa è la Lost Coast, dove il mondo civilizzato non arriva, e neanche la copertura dei cellulari!

Luoghi selvaggi della California

La tipica mattinata nebbiosa nell’entroterra della Lost Coast. Picture by Bureau of Land Management

Attraversare questa terra significa entrare in contatto con più di 300 specie di uccelli, con leoni marini, foche, alci e lontre di fiume, nonché avvistare moltitudini di relitti arrugginiti sulle spiagge.

Per prendere parte al Lost Coast Trail bisogna partire innanzitutto da San Francisco e poi muovervi con le diverse corriere che attraversano la regione. Essendo un territorio a tutela federale esistono solo due compagnie di navette, la Lost Coast Trail Transport Service e la Lost Coast Shuttle.

percorsi trekking degli Stati Uniti

Picture by Bureau of Land Management

Il principale percorso escursionistico richiede 3 giorni per essere ultimato, per un totale di 40 km di spiagge e sentieri boschivi.

All’interno del percorso è vietato accendere fuochi senza avere il permesso che potrete ottenere all’inizio del percorso.

Il campeggio è libero.

Il periodo migliore è a giugno o tra fine agosto e ottobre.

Questo interessantissimo articolo tratta per filo e per segno di tutte le informazioni necessarie per attraversare il percorso, con tanto di punti di interesse, difficoltà generale e consigli per i trekkers più temerari.

Se dopo questi 3 giorni intensivi avete ancora energie allora vi possiamo consigliare di fare un salto nel vicino Humboldt Redwoods State Park, che ospita la foresta vergine di sequoie più grande del mondo.

Un’altra chicca per rendere la vostra esperienza trekking negli States indimenticabile.

Il parco in questione fu utilizzato anche come set per “Il ritorno dello Jedi“, come ambientazione della foresta dei temerari ewok.

Concludiamo con questa perla cinematografica.

Questi due tracciati, come abbiamo avuto modo di ripetere più volte, sono davvero un must tra i percorsi trekking degli Stati Uniti.

Se davvero avete intenzione un giorno di farvi un viaggio con lo zaino in spalle negli States, allora vi consigliamo di cuore questi due angoli di California non ancora civilizzati.

Buon viaggio…

Un libro, un film una canzone:

  • Il ritorno dello Jedi (1983) regia di Richard Marquand.


Siti utili e fonti:

[schema type=”person” name=”Davide Diana” url=”www.portalemondo.com” city=”Dublin” country=”IE” ]

1 Comment

  1. Rispondi

    Laura

    Settembre 9, 2018

    Sembrano tutti spettacolari, anche se per veri esperti di hiking/trekking. Ho conosciuto da poco, grazie a Federico Ghelli (The Walking Fed), il Sentiero degli Appalachi e ne sono rimasta affascinata!

Rispondi

RELATED POSTS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: