Visitare Ostia Antica: turisti per Roma

Dopo aver parlato del quartiere Ostiense, oggi andiamo a visitare Ostia Antica, un’altra tappa obbligatoria per il turista che vuole scoprire Roma al 100%.

Ostia Antica si trova a soli 20 minuti di auto da Roma e a pochi chilometri dal mare; si tratta di un piccolo quartiere che conta poco più di 10.000 abitanti, una piccola realtà cittadina insomma e un tesoro a cielo aperto immenso.

Si tratta di qualcosa di incredibile, di un frammento di passato rimasto incagliato nei sobborghi di una grande capitale europea.

Camminare nelle viuzze di questo quartiere equivale a viaggiare nel tempo ed assistere di prima persona all’evoluzione di una cittadina attraverso i secoli: dall’età classica, passando per il medioevo fino ad arrivare agli anni venti del secolo scorso.

Ostia Antica ospita uno dei siti archeologici più importanti d’Italia, gli scavi di Ostia Antica appunto, e un borghetto medievale con tanto di castello dove il tempo sembra si sia fermato da almeno seicento anni.

Se state cercando un’Airbnb dove soggiornare allora date un’occhiata a questo qui, si trova a 20 minuti da Ostia Antica ed e’ collegato davvero bene. 😀

“Il tempo, ad Ostia Antica, sembra essersi fermato”

visitare Ostia Antica e il borgo di Ostia Antica

Visitare Ostia antica: la Pompei di Roma.

A mio avviso la società dell’Antica Roma è una delle più affascinanti nella storia dell’umanità: pur avendoci preceduti di millenni, molti degli stili di vita, degli usi e dei costumi che i romani adottavano sono giunti fino ai giorni nostri.

Questo perché la società romana era moderna già nell’epoca classica!

Per nostra fortuna i romani hanno lasciato innumerevoli testimonianze in Europa su come vivevano e organizzavano le proprie città.

Abbiamo già parlato di Treviri, il piccolo gioiello tedesco che di fatto è una seconda Roma, e certamente non occorre andare in Germania per poter ammirare architetture e monumenti tipici della civiltà romana.

teatro di Ostia Antica

A detta di chi lavora negli scavi, il sito sembra essere bistrattato dagli italiani.

Infatti la maggior parte dei visitatori sono stranieri (inglesi, tedeschi e americani) e rappresentano la maggiore fonte di guadagno dell’area.

Ciò è davvero un peccato, innanzitutto perché si tratta di un tesoro culturale che ci appartiene e che quindi saremmo tenuti a conoscere, ma anche perché in fin dei conti la zona archeologica e ben collegata alla città.

Per visitare Ostia Antica bisogna prendere la linea ferroviaria Roma-Lido e scendere alla fermata Ostia Antica.

Si tratta di un viaggio di 25 minuti dalle stazioni di cambio della Metro B della capitale, dalle quali si può prendere la linea che porta fino al mare (le fermate di scambio sono Piramide, San Paolo e Eur Magliana).

Se non volete andare da soli, allora prenotate questo interessante tour guidato che vi accompagnerà in treno da Roma.

Avrete così una guida che vi introdurrà all’incredibile storia degli scavi e inoltre non rischierete di perdervi. 😀

Una volta arrivati, il sito archeologico si trova a ridosso della fermata del treno.

Fare i biglietti non impiega tanto tempo: con soli 8€ si può accedere alla zona degli scavi (le persone tra i 18 e i 25 anni e i docenti che fanno parte della comunità europea pagano un ridotto di 4€) e una volta dentro preparatevi ad un’esperienza unica, che vi farà tornare indietro di 2.000 anni.

Il percorso segue l’antica strada di basoli (pietre laviche utilizzate per la pavimentazione stradale) denominata Decumano Massimo, che si snoda tra le rovine e attraversa gli antichi quartieri della città.

Solo percorrendo questa antica strada ci si accorge di essere  in una città dentro la città, in un cosmo a parte, dimenticato dal tempo.

Cosa incredibile è che sulla strada si possono ancora identificare i solchi scavati dai carri che vi transitavano sopra.

visitare gli scavi di Ostia Antica

Il sito è enorme e ricchissimo di cose da vedere. Si tratta di una piccola Pompei alle porte di Roma.

Si passa attraverso i vecchi quartieri popolari, dominati dai resti delle Insulae (le case popolari dell’epoca) di cui rimangono solo i piani terra, si attraversano porticati commerciali, dove sono ancora visibili gli spazi occupati dalle botteghe, si possono vedere i luoghi pubblici come terme, palestre e teatri; uno spaccato dell’epoca, testimoniato anche dalle latrine pubbliche che ci ricordano quanta umanità ci sia in questo luogo.

Cosa non perdersi

  • La caserma dei vigili; dell’edificio resta solo il piano terra, ma è ancora visibile l’ampio cortile, le fontane che venivano usate per le abluzioni e  i bagni.

  • Le Terme di Nettuno, se non altro per gli stupendi mosaici in fase di restauro. Queste terme avevano un ampio spazio per la palestra e per l’attività fisica.
  • Il Teatro resta forse uno degli edifici simbolo e meglio conservati degli scavi, tant’è che viene spesso usato tutt’oggi per eventi culturali e spettacoli vari. E’ un edificio imponente e sicuramente vi stupirà.
  • Il Thermopolium della via Diana, una vera e propria locanda conservata magnificamente e che ci fa capire come lo stile di vita degli antichi romani fosse molto simile al nostro. Si tratta di un vero e proprio “pub”… non perdetevelo assolutamente.
Ostia Antica e gli scavi da visitare

Questo incantevole viaggio nel tempo continua anche oltre l’area degli scavi, in quello che viene chiamato il Borghetto di Ostia.

da non perdere a Ostia Antica: il Borghetto.

Non si può visitare Ostia Antica senza passare per il Borghetto!

Le bellezze di questo angolo di Roma non si limitano agli scavi.

Ad un centinaio di metri dal sito archeologico si trova il Castello di Giulio II costruito tra il 1483 e 1486 da papa Giulio II che voleva controllare i propri possedimenti presso il Tevere.

La struttura oggi è conservata molto bene ed è accessibile ad un numero limitato di visitatori.

A rendere ancor più magica l’atmosfera intorno al castello ci pensa proprio il borgo medievale che lo circonda.

Ci si aspetta di trovare luoghi del genere lungo l’Appennino o nei pressi di qualche altra località montana, invece proprio a Roma la trafficata e caotica capitale, si può “esplorare” questa piccola gemma storica.

Nel borgo si trovano piccole casette colorate, strade strette di san pietrini e la chiesa di Sant’Aurea, luogo prescelto da molti dove sposarsi.

Descrivere la bellezza di questo posto risulta difficile a parole, per questo vi lascerò ad alcune immagini suggestive:

Il fascino sprigionato da Ostia Antica ha persino attratto gli U2, che nel lontano 1989 scelsero il borgo medievale per girare il video della loro canzone “All I want is you” (ambientato tra Ostia Antica e le spiagge del litorale).

Visitare Ostia Antica è una cosa assolutamente da fare se ci si trova a Roma

LEGGI ANCHE:

Un libro, un film, una canzone:

  • U2 –  All want is you


Siti utili e fonti:

2 Comments

  1. Rispondi

    65luna

    Dicembre 13, 2014

    Bellissimo articolo: grazie! Sono di Roma precisamente di Ostia Lido, abbiamo molte meraviglie in Italia da poterci rendere orgogliosi. Molto bello in zona e’ anche il porto di Claudio e Traiano sulla Portuense. Buon we, 65Luna

    • Rispondi

      admin

      Dicembre 13, 2014

      Grazie davvero, anche io sono di zona e alla fine ci tenevo a mostrare aspetti di Roma che di solito vengono un po’ trascurati. Prima o poi al porto di Traiano ci devo andare….

Rispondi

RELATED POSTS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: