Visitare Washington: musei, eventi e ristoranti

Visitare Washington D.C

Oltre a musei e monumenti famosi, la città nasconde molti altri segreti e luoghi poco conosciuti: andiamo a visitare Washington D.C. e a scoprire questi luoghi.

Washington D.C. è la città simbolo del potere politico statunitense, la sede di importantissime istituzioni museali (vedi la Smithsonian Institution con i suoi 19 musei) e negli anni è diventata una meta cult, grazie a Hollywood e ai suoi film, che hano reso celebri in tutto il mondo i suoi monumenti.

Ma la capitale Usa non è solo quello che il cinema vuole farci vedere: per carità, la Casa Bianca, il Campidoglio, i monumenti a Washington, Jefferson e Lincoln, lo Smithsonian sono simboli incontestabili della città, ma esistono dei posti davvero poco conosciuti che meriterebbero di essere scoperti.

“Guardiamo oltre la solita Washington e scopriremo una città unica” 

Cosa vedere a Washington D.C.

Photo by Brook Ward

Andiamo allora a visitare Washington D.C. e a scoprire i suoi segreti nascosti;

Idee per pernottare a Washington.

Prima di addentrarci nei particolari parliamo ovviamente di dove pernottare nella capitale statunitense.

Visto che stiamo parlando pur sempre di una meta culturaleperché non soggiornare in un hotel storico?

Il Willard Hotel (oggi chiamato interContinental) è quello che fa al caso nostro. Nacque nel lontano 1850, quando i fratelli Edwin e Henry Willard decisero di aprire un albergo ad un solo isolato dalla Casa Bianca.

Proprio la vicinanza alla residenza presidenziale ha permesso al Willard Hotel di ospitare nelle sue stanze personaggi illustrissimi, come Mark Twain, Charles Dickens e Martin Luther King Jr.

Sul sito ufficiale della struttura potrete confrontare prezzi e leggere della sua storia illustre.

Naturalmente i costi sono influenzati dalla vicinanza di uno dei simboli della capitale e dalla lunga tradizione alberghiera, ma dobbiamo dire che soggiornare qui è un’esperienza unica e da raccontare.

Non potete e non volete permettervi queste camere lussuose?

Don’t worry, esistono molte altre soluzioni!

Per esempio quella del Confort Inn Convention Center/Downtown, un hotel che si trova sempre nel centro della città ma che ha prezzi più abbordabili (nonché recensioni davvero buone su Tripadvisor).

Sul sito dell’albergo potrete controllare disponibilità e prezzi.

Musei, feste ed eventi unici da scoprire.

Andiamo oltre al famoso Smithsonian. Ecco alcuni musei ed eventi da non perdere assolutamente:

#1 – United States Holocaust Museum:

questo museo è uno dei più emozionanti e suggestivi!

Non è mai facile parlare di una delle pagine più oscure e atroci della storia dell’umanità, ma questo museo riesce davvero a trasmettere cosa fu l’olocausto senza sminuirne il significato.

La mostra permanente è allestita su 3 piani  e spazia dall’ascesa del nazismo nel 1933 alla vittoria degli Alleati nel 1945.

Particolarmente toccanti sono l’esposizione di 4.000 scarpe di prigionieri deceduti nel campo di concentramento di Majdnek, in Polonia, e la Tower of Faces, un’alta galleria tappezzata di fotografie scattate tra il 1890 e il 1941 a famiglie ebree che vivevano in Lituania e che, nel 1941, furono deportate. Il museo scatena forti emozioni, ma la visita che farete vi resterà per tutta la vita.

Sul sito del museo, che si trova a pochi metri dal Monumento a Washington, troverete informazioni su prezzi e mostre.

Museo dell'olocausto Washington

Photo by akaadum

#2 – Ford Theatre: 

come abbiamo già detto, quest’anno cadono i 152 anni dell’assassinio del presidente Lincoln e, per celebrare una delle figure storiche statunitensi più amate, saranno organizzati molti eventi.

Il Ford Theatre sarà il fulcro di queste manifestazioni; forse la più interessante sarà la riproduzione di un treno a vapore che ripercorrerà il tragitto compiuto dalla salma del presidente da Washington alla sua città natale, nell’Illinois.

Su questo sito potrete consultare tutti gli eventi in programma.

3 – National Cherry Blossom Festival: 

il Giappone non è l’unico luogo dove sbocciano i ciliegi (scopri quali sono in Giappone i luoghi migliori dove poter ammirare la fioritura dei ciliegi e quando conviene partire); in concomitanza con la spettacolare fioritura dei 3.000 ciliegi donati dal sindaco di Tokyo nel 1912 il National Mall (che fa da cornice al monumentale obelisco di Washington) si tinge di rosa.

Si tratta di uno spettacolo unico, visibile solo per pochi giorni all’anno, di solito tra marzo e aprile.

Sul sito del National Park Service vengono fornite le date e le previsioni sulla fioritura annuale dei ciliegi.

cherry blossom washington

Photo by Ron Cogswell

A tavola e per le strade dello shopping.

Il nostro viaggio tra le “meraviglie nascoste” di Washington non si ferma soltanto ai musei e alle manifestazioni. Ecco alcuni consigli su dove fare shopping e dove mangiare:

  • Georgetown: quartiere di Washington perfetto per saziare la vostra fame di shopping. Tra pittoresche case a schiera, canali e vicoli acciottolati troverete negozi che vendono di tutto, dall’antiquariato di Jean Pierre, all’abbigliamento per bambini firmato The Magic Wardrobe ai gioielli unici di Charm Georgetown.

  • Cibi etnici: ultimamente nella città si sta affermando prepotentemente la cucina etnica etiope, visto il fiorire della comunità di immigrati proveniente da quella parte di Africa. Provate il Dukem Ethiopian Restaurant, dove cenerete (o pranzerete) in un contesto a cavallo tra cultura etiope e americana e sarete sempre accompagnati da della buona musica. Se non siete amanti del genere etnico allora ripiegate su uno dei  ristoranti del famoso chef José Andres, specialista della cucina americana e spagnola. Il suo ristorante, Jaleo, vanta 22 anni di attività e molte recensioni positive; questo locale nel Penn Quarter è il luogo giusto dove assaporare tapas e gusti spagnoli rivisitati in chiave statunitense.

Essere turisti vuol dire saper cogliere anche degli aspetti che gli altri tralasciano o non prendono in considerazione.

In queste righe vi abbiamo mostrato come, una città famosa e celebre come Washington, possa nascondere delle perle rare poco conosciute.

In fondo ogni città del mondo, dalla più grande alla più piccola, nasconde sempre nelle sue profondità delle piacevoli sorprese.

Buon Viaggio.

 Un libro, un film una canzone:

  • Il mistero delle pagine perdute – National Treasure (2007) regia di Jon Turteltaub.


Siti utili e fonti:

[schema type=”person” name=”Davide Diana” url=”www.portalemondo.com” city=”Rome” country=”IT” email=”portalemondo@gmail.com” ]

Rispondi

RELATED POSTS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: