Vacanze a Chicago tra architettura e blues

vacanze a Chicago
Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook0
YouTube0
YouTube
Instagram0

State attraversando gli Stati Uniti? Bene, allora ecco perché dovreste passare le vostre vacanze a Chicago! Scopritelo con noi e preparatevi ad un viaggio incredibile nella capitale dell’architettura mondiale (nonché del blues).

Tutto ebbe inizio con un grande incendio che distrusse quasi un’intera città: la città in questione era proprio Chicago e l’incendio passo alla storia come “The Great Fire of Chicago”.

In un’afosa notte del 1871, da una stalla nel cuore della metropoli statunitense, partì un incendio che in 3 giorni devastò più di 16 km².

La sfortuna di Chicago fu quella di essere costruita soltanto in edifici di legno.

hotel a Chicago, scegli i migliori

Dopo l’incendio si assistette ad una vera e propria rivoluzione urbanistica: si iniziò ad utilizzare acciaio e cemento e Chicago divenne la metropoli dei grattacieli.

Qui infatti venne inaugurato il primo grattacielo del mondo e, sempre qui, prese piene la cosiddetta Scuola di Chicago, una pionieristica avanguardia di architetti che avrebbe da lì a poco rivoluzionato il mondo dell’architettura.

Quindi qui si respira storia (una storia moderna, come la stessa città d’altro canto) e non dimentichiamoci anche la musica: oltre ad essere la capitale dell’architettura, Chicago è la città del blues.

“Louise Sullivan, Mies van der Rohe e Frank Gehry sono solo alcuni dei più grandi architetti che hanno fatto grande questa città!

visitare-chicago

Quindi ecco i motivi per organizzare le vostre vacanze a Chicago …

Visitare i grattacieli più famosi di Chicago.

grattacieli-famosi-usa
Il John Hancock Center. Picture by Jan Gosmann.

Lo abbiamo detto poco fa che una delle cose che rende grande questa città (in tutti i sensi) sono proprio i grattacieli; ma quali sono i più famosi, quelli da non perdere assolutamente?

Iniziamo dal John Hancock Center, struttura dai 100 piani che affascina ed intimorisce con la sua silhouette monolitica.

Il grattacielo è famoso soprattutto perché al 94esimo piano si trova un osservatorio dal quale ammirare tutta la città.

Il prezzo per salire sull’osservatorio si aggira sui 60 Euro, ma ci sono tantissime varianti.

Vi consiglio di acquistare il biglietto per l’osservatorio online, in modo da saltare la fila.

Altro importante grattacielo è il Two Prudential Plaza, completato nel 1990 e insignito di svariati premi come quello per la “miglior struttura urbana“.

Non possiamo escludere dalla lista l’Aon Center, che per anni fu uno dei più alti grattacieli della città e che ancora oggi rimane uno dei più amati.

Ma a rendere uniche le vostre vacanze a Chicago non saranno soltanto i grattacieli…

Le attrazioni da non perdere a Chicago.

Sicuramente dovete visitare il Millennium Park, anche se vi trovate soltanto a passare di qui; questo grande parco non è altro che la celebrazione massima dell’architettura in questa città.

Sul sito internet potrete farvi un’idea della bellezza del luogo: iniziate la vostra visita del parco dal Jay Pritzker Pavilion di Frank Gehry per poi spostarvi al Modern Wing dell’Art Institute progettata da Renzo Piano.

Ma forse il simbolo più famoso di questo “archi-park” è la Cloud Gate, stupefacente scultura di Anish Kapoor, che con le sue forme sinuose e rotonde (nonché con la sua superficie riflettente) affascina migliaia di turisti ogni anno.

strutture-architettoniche-avanguardia
Le affascinanti forme della Cloud Gate

Insomma se siete amanti dell’architettura questo è il posto che fa per voi!!!

Se invece amate i musei allora fate tappa all’Art Institute of Chicago, dove troverete ad attendervi opere incredibili di Van Gogh, Andy Warhol, Rembrandt, Monet e chi più ne ha più ne metta.

Il museo è davvero vicino al Millennium Park e può essere comodamente la vostra seconda tappa del viaggio attraverso la città.

Prima di entrare controllate sul sito quali esibizioni si tengono in quel preciso momento.

Non perdetevi le Thorne Miniature Rooms, 68 stanze in scala 1:12 ciascuna arredata in modo diverso e secondo epoche diverse: si tratta di una collezione stabile, non ve la potete perdere!

Altro consiglio per rendere uniche le vostre vacanze a Chicago potrebbe essere quella di prendere parte ad una crociera sul Chicago River.

Ne esistono di diversi tipi:

 

A voi la scelta, ma sappiate che le crociere vengono organizzate soltanto durante i mesi estivi.

In alternativa anche un bel giro in autobus non è una cattiva idea magari nel quartiere del Loop, dove nel 1980 sono state girate tantissime scene del mitico “The Blues Brothers” di John Landis.

Oppure un giro turistico dall’alto in elicottero!

Un’idea originale per scoprire la città (su questo sito potete trovare i biglietti del tour in elicottero di Chicago con sconti e saltafila!)

Ciliegina sulla torta (se siete amanti dello sport) seguite dal vivo una partita dei Cubs, la storica squadra di baseball di Chicago, nel loro famoso stadio; è uno dei più antichi d’America e il tabellone segnapunti è ancora manuale.

Le partite si tengono durante i mesi caldi, da aprile ad ottobre.

visitare-campi-baseball

Infine qualche consiglio per le vostre serate: attraversate durante le ore notturne la South Michigan Avenue!

Questa strada, oggi conosciuta come Motor Row, oggi sta conoscendo un vero e proprio rilancio, con l’inaugurazione di locali blues, gallerie d’arte private e birrifici artigianali.

Se amate il Blues fate tappa al locale della leggenda Buddy Guy, in South Wabash Avenue, non ve ne pentirete!

Ma ora veniamo alla parte pratica del viaggio:

Dove alloggiare durante le vostre vacanze a Chicago?!?!

Prendete in considerazione i B&B o le camere private su www.airbnb.com e cercate in uno dei sobborghi eleganti di Chicago come Lakeview o Oak Park.

Non preoccupatevi se le zona non vi sembrano proprio vicinissime al centro, gli ottimi trasporti pubblici renderanno tutti gli spostamenti semplici.

E questo è quanto gente!

Chicago vi stupirà, anche se non ve lo aspettate; magari in molti pensano di passare le proprie vacanze negli States in città più blasonate come New York, Boston o Washington, però prendete davvero in considerazione questa città, datele una chance e non ve ne pentirete.

Buon viaggio.

Un libro, un film una canzone:

  • The Blues Brothers (1980) regia di John Landis.

Fonti e siti utili:

[schema type=”person” name=”Davide Diana” url=”www.portalemondo.com” city=”Dublin” country=”IE” ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top