I tetti di Parigi: i luoghi migliori da dove ammirarli

thumbnail

Chi non ha mai desiderato di visitare Parigi almeno una volta nella vita? Affascinate, romantica, moderna, chic… Gli aggettivi si sprecano per la capitale francese. Andiamo a dare un’occhiata ai suoi luoghi da dove si possono vedere meglio i tetti di Parigi, nuovo simbolo della città.

Parigi è una delle città più visitate non solo in Europa, ma in tutto il mondo con i suoi 15 milioni di turisti soltanto nel 2014 (la classifica è stata stilata dalla Master Card e pubblicata nella Global Destination Cities Index).

Le atmosfere che si respirano a Parigi sono uniche e inimitabili: la città è un luogo magico da vedere almeno una volta nella vita, soprattutto durante le festività natalizie o se avete dei bambini (Parigi è il posto ideale per la famiglia)

Come ho detto in precedenza la città è un crocevia per turisti, ogni anno persone da tutto il mondo si accalcano per visitare la città francese e per fotografarne i monumenti, i più famosi dei quali sono il principale motivo di questo “pellegrinaggio” turistico: la Tour Eiffel, l’Arco di Trionfo, Montmartre, Notre Dame e molti altri.

Tuttavia a questi famosi simboli potrebbe aggiungersene un altro: i tetti di Parigi.

“Parigi è magica sempre e in tutte le sue parti: dalla piccola stradina ai tetti color argento”

Magia di Parigi

Delphine Burkli, sindaco del nono Municipio della città, ha presentato presso l’UNESCO la candidatura dei caratteristici tetti di Parigi a Patrimonio dell’Umanità.

La città vanta già dal lontano 1991 una location con tale titolo, ossia le rive della Senna, e forse presto la capitale potrebbe fregiarsi di un ulteriore onorificenza.

La notizia è rimbalzata sui principali media internazionali e quindi sarebbe superfluo ripetere ciò che è stato già detto, tuttavia l’idea di trasformare un carattere peculiare in attrazione turistica e simbolo culturale è degna di lode.

Si tratterebbe di trasmettere un messaggio chiaro e preciso al mondo: la bellezza di Parigi non passa solo dalle grandi cose, ma anche dai piccoli dettagli.

A questo punto una domanda sorge spontanea:

Quali sono i luoghi migliori dove ammirare i tetti di Parigi?

Fondamentalmente le location sono due: Notre Dame Montmartre.

Sicuramente uno dei punti migliori dove riempirsi gli occhi della magnifica distesa argentea è l’ultimo piano della famosissima cattedrale.

Dalla sua sommità sarà possibile godere dello stupefacente profilo urbano della città nella sua interezza (a chi soffre di vertigini consiglio di astenersi) e di scattare innumerevoli foto che faranno l’invidia di amici e parenti. 

I tetti di Parigi, da questa postazione, mostreranno tutto il loro fascino.

Notre Dame e i tetti di Parigi

La cattedrale apre alle 8 di mattina e chiude verso le 18:45, mezz’ora più tardi nei week end, mentre l’orario delle torri varia di pochissimo (apertura 10:00, chiusura 18:30, l’orario potrebbe variare a seconda della stagione, nei fine settimana estivi le torri restano aperte fino alle 23:00).

L’ingresso nella struttura è gratis ma  per salire in cima alle torri  bisogna dotarsi di biglietto e spendere 8€ ( 5€ ridotto) che, detto tra noi, non è niente!!!

Inutile dire che il prezzo vale veramente la pena, inoltre è possibile acquistare un pass che include anche visite ad altri monumenti della città.

Tetti di Parigi nono municipio

L’altro punto di osservazione per eccellenza è proprio Montmartre.

La basilica si trova proprio nel nono Municipio, ossia la parte della città più ricca dei tetti zincati e dalla quale è venuta la proposta rivolta all’UNESCO.

E’ quindi una tappa obbligatoria: non è necessario entrare nella chiesa, tuttavia dalla sommità della cupola lo spettacolo sarà decine di volte più suggestivo e con 5 € ci si potrà togliere una notevole soddisfazione.

Sarà possibile accedervi dalle 9 di mattina fino alle 17:45 di sera;  visitare la cupola al tramonto è una delle esperienze più forti che si possano fare a Parigi (i tetti di Parigi qui sono una scusa più che valida per visitare la chiesa).

Che dire dunque, Parigi non smette (e non smetterà mai) di stupire. Si tratta di una città che è pronta ad affascinarti sia con le grandi cose che con quelle più piccole, inoltre questa magia sembra amplificarsi sotto le feste natalizie, quando la città cambia completamente pelle.

Naturalmente sull’altro piatto della bilancia va messo il notevole incremento dei prezzi di voli e alloggi, ma che ci si può fare, dopo tutto si parla di Parigi!!!

Bon Voyage …

Un libro, un film una canzone:


Siti utili e fonti:

Rispondi

Back To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: