Cosa fare a Zermatt in estate: qualche consiglio!

Se non amate passare le vacanze estive al mare allora Zermatt fa al caso vostro; scopriamo cosa fare a Zermatt durante l’estate (inserita ingiustamente tra le 10 città più sottovalutate).

Zermatt non è solo la meta perfetta per una settimana bianca divertente, ma anche il luogo ideale dove passare un paio di settimane al fresco.

Il periodo migliore per visitare Zermatta è l’estate, quando la cittadina svizzera non solo si riempie di turisti ma organizza anche un sacco di eventi e manifestazioni.

Come prima cosa a luglio si festeggia una ricorrenza davvero importante per la cittadina alpina.

Infatti il 14 luglio ricorre l’anniversario della scalata del monte Cervino, avvenuta nel 1865 da parte dello scalatore inglese Edward Whymper, che condusse trionfalmente la sua squadra di sette uomini a quota 4.478 m.

Purtroppo la storia di Edward Whymper si concluse tragicamente.

Proprio durante la discesa dalla vetta la corda usata per scendere si spezzò, condannando lo scalatore e tre dei suoi uomini ad una caduta di 1.200 metri.

L’impresa proprio per questo tragico finale sta molto a cuore agli abitanti di Zermatt che tengono particolarmente a celebrare l’evento ogni anno, anche perché dal quel momento storico in poi la città ha conosciuto una rapidissima ascesa tra le località ad alta quota preferite al mondo.

visitare Zermatt in Svizzera

Photo by Troels Dejgaard Hansen

Vediamo cosa fare a Zermatt durante i mesi estivi:

Innanzitutto rimaniamo in tema dei festeggiamenti del mese di luglio: nel 2015, come omaggio alla scalata di Whymper, è stato aperto il nuovo rifugio Hörnli sulla base del Cervino a 3.260 m.

Nella struttura, interamente alimentata a energia solare, sarà possibile recuperare le forze e godere al meglio dello stupendo paesaggio alpino.

Vi consiglio la scalata in estate, in clima è ottimale e non sarà difficile raggiungere il rifugio.

Durante i festeggiamenti, inoltre, viene inscenato uno spettacolo teatrale che rappresenta la storica scalata (e la tragica discesa).

Impossibile non salire sulla Matterhorn Glacier Paradise, la seggiovia più alta d’Europa.

Zermatt non è soltanto turismo invernale, per questo la seggiovia, che raggiunge i 3.883 m funziona anche d’estate e offre la possibilità di vivere la montagna in un modo alternativo.

Per gli spiriti più romantici consiglio di ammirare il tramonto o il chiaro di luna durante un magico viaggio di altri tempi sulla ferrovia Gornergrat, una ferrovia a cremagliera dell’Ottocento fra le più alte d’Europa (a Zermatt è tutto “il più alto d’Europa“).

Sul sito della ferrovia troverete molte informazioni su prezzi orari e su sconti e riduzioni.

Questa è sicuramente un’esperienza da fare assolutamente a Zermatt!

cosa fare a Zermatt

Photo by Willy Revel

Se per voi la vera vacanza in montagna è invece sedervi a tavola e non alzarvi più (gli amanti dei cibi e sapori montani sono ovunque) allora dovete per forza provare il menù ad alta quota del Chez Vrony,  un ritrovo montano divenuto ristorante stellato grazie all’eleganza che lo contraddistingue da quando è stato aperto.

Il ristorante offre la possibilità di cenare all’aperto, con lo sfondo delle vette alpine, e provare menù a base di carni essiccate biologiche; se le temperature scendono lo staff vi consegnerà delle calde e soffici coperte riscaldate.

Cosa dire, Zermatt è riuscita ad emanciparsi dal turismo invernale legato alle piste da sci e ad offrire valide possibilità di svago anche durante il periodo estivo; davvero non è da tutti riuscire in un’impresa simile.

Buon viaggio.


Siti utili e fonti su cosa fare a Zermatt: